L’Ostello abusivo di Via Zama ordina materassi. Le autorità dormono

Fabrizio c'è Milano
Nel panorama difficile della periferia Sud est di Milano (Municipio 4), tra campi rom, boschi della droga e mercatini abusivi, un posto di riguardo spetta alla Scuola Comunale di Via Zama 23.
É un immobile di 3 piani, molto grande e con giardino e palestra. Completamente abbandonato dal suo proprietario, il Comune di Milano, è oramai da più di qualche anno occupato da decine di extracomunitari.
Ieri mattina una ruspa ha scaricato diversi materassi nella scuola comunale di Via Zama 23. Siamo quindi all’assurdo di occupanti abusivi che ordinano materassi per aumentare il numero di letti nell’ostello abusivo.
Non si può dire che il problema sia sconosciuto: giornali e trasmissioni televisive, il Municipio 4 con Oscar Strano, io e la collega Sardone abbiamo piu volte sollevato il problema.
Il sottoscritto ha scritto da Febbraio 2019 a Questore, Sindaco e ATS per sgomberare l’immobile, dove c’è spaccio e prostituzione, accendono fuochi abusivi e si accatastano rifiuti e topi.
In 2 anni il Comune non ha sollecitato lo sgombero, né ha investito qualche migliaio di euro per mettere in sicurezza (chiudendo porte e finestre) l’edificio come chiedono i residenti delle vie Norico e Berlese stufi di degrado e furti. Questi ultimi devono convivere con la puzza generata dai rifiuti, con il pericolo di incendi e scene di degrado vario.
Da 8 mesi ho chiesto una commissione sopralluogo che viene negata perché, dicono i vigili, è pericoloso vista la presenza di brutti ceffi.
É possibile che un Comune con 3 miliardi di bilancio non possa sgomberare e poi spendere qualche migliaio di euro per chiudere porte e finestre?
Chiedo che il Sindac , tornato da Formentera, si rechi sul posto per incontrare i residenti del quartiere abbandonati dal Comune nel più totale degrado.

1 thought on “L’Ostello abusivo di Via Zama ordina materassi. Le autorità dormono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.