Sala rimpasta la Giunta e lancia la supercazzola della “transizione ambientale”

Fabrizio c'è Milano
Rimpasto di Assessori ma la solfa non cambia: siamo sempre in mano a una amministrazione di sinistra tanto protetta dalla stampa quanto disastrosa nelle poche cose che fa.
La partenza di Majorino per l’Europa é un indubbio sollievo per Milano. La sua sostituzione con Rabajotti ai Servizi Sociali mette fine a 8 anni di politiche “talebane” orientate sempre verso i migranti. Gabriele Rabajotti aveva già la delega  alle case popolari e potrà comprendere che la priorità oggi è assistere i tanti anziani soli e spaventati delle periferie.
Sicuro invece il peggioramento con l’accorpamento delle deleghe alla mobilità e ai Lavori Pubblici sotto Granelli. Mettere Granelli ai Lavori Pubblici significa estendere il modello “tartaruga” con cui oggi procedono M4 e cantieri stradali a tutti le opere di Milano.
Meglio per il centrodestra che Sala non abbia valorizzato i suoi consiglieri che sono gli unici a conoscere veramente i problemi della città. Sala si è tenuto la misteriosa delega alla ” transizione ambientale”.
Un concetto così astratto che sappiamo già  cosa partorìrà: chiacchiere, appelli al pianeta, progetti utili solo per chi li deve scrivere tipo la “riapertura dei Navigli”.
Insomma quelle idee di gran moda  ma inconsistenti come l’aria fritta, quei tormentoni da salotto di cui tutti parlano senza conoscerne il significato, volgarmente dette supercazzole, che piacciono ai tanti “gretini” che popolano la sinistra.

1 thought on “Sala rimpasta la Giunta e lancia la supercazzola della “transizione ambientale”

  1. Sembra di vedere lo stesso film. Fare finta di cambiare affinché tutto rimanga nel fumoso. Sala mantiene la transizione ambientale? Cos’è? Sicuramente uno strumento per tenere occupata un mente vuota. Milano ha bisogno di una guida che miri all’espansione economica e sociale. Invece abbiamo un governo cittadino che si occupa di targhette, allargamento di marciapiedi, restringimenti di carreggiate e sogna di riaprire i navigli con lo scopo di mortificare la città. VALE LA PENA?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.