Incendio Palazzina Sogemi via Sacile. Rosa Pozzani : le conseguenze potevano essere ben più gravi

Milano

Incendio Palazzina Sogemi via Sacile – Rosa Pozzani Presidente Commissione Speciale “Alessandrini e Centro di Accoglienza Temporanea C. A. T. di via Sacile” : Le conseguenze potevano essere ben più gravi. Grazie all’intervento della commissione speciale del Municipio 4 da me presieduta nelle ultime settimane l’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano aveva provveduto a dismettere il Centro di Accoglienza Temporanea C. A. T. proprio confinante con la struttura andata in fiamme.

Il centro infatti ospitava circa 150 persone compresi minori. La presenza dei servizi igienici del C. A. T. aveva contribuito a far sorgere l’insediamento abusivo andato a fuoco stanotte insieme alla Palazzina ex foresteria di proprietà di Sogemi. Avendo chiuso il C. A. T. e portati via i moduli abitativi, l’insediamento abusivo si era ridotto, ed erano rimasti solo alcuni nuclei famigliari, circa una cinquantina di persone. Come richiesto dalla commissione speciale del Municipio 4, in accordo con l assessorato alle Politiche sociali, per questi nuclei famigliari era ed è prevista a breve la riprotezione in altri centri di Emergenza Sociale per permettere a Sogemi la demolizione della Palazzina occupata e andata a fuoco al fine di iniziare i lavori per la realizzazione del nuovo Ortomercato. Spero che l’ amministrazione Sala capisca al più presto che l accoglienza indiscriminata e non controllata genera accampamenti abusivi che creano situazioni di grave rischio e insicurezza all interno e al di fuori. Chiedo all’amministrazione Centrale e a Sogemi di accelerare gli interventi già previsti per la messa in sicurezza dell’ intera area. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.