Cesare Cadeo merita che gli si dedichi il “suo” Idroscalo

Fabrizio c'è Milano

La scomparsa di Cesare Cadeo ha provocato tanta commozione. Cesare è stato un giornalista ma soprattutto un personaggio televisivo dagli anni 80 fino ai primi anni 2000, quando la televisione e le reti Mediaset  le guardavano proprio tutti.

Per questo sono rimasti impressi a tanti il suo stile, il suo garbo, il suo sorriso. Cesare è stato una vera icona dell’Italia ottimista e fiduciosa di quegli anni.

Cadeo in realtà aveva educazione e cultura che gli consentivano di vivere la tv commerciale con ironia e leggerezza ma mai con volgarità. Chissà quanti prodotti e quante aziende devono qualcosa alle sue telepromozioni.

Ho  avuto la fortuna di conoscere Cesare personalmente e non solo attraverso la TV.

Dietro quel bellissimo sorriso c’erano curiosità, intelligenza e generosità. C’era la solida educazione delle famiglie milanesi del dopoguerra, la voglia di crescere e di migliorarsi della Milano degli anni 80.

Cesare è stato un personaggio televisivo che non si prendeva troppo sul serio e un appassionato amministratore pubblico che prendeva molto sul serio i compiti che gli erano stati affidati.  Se l’Idroscalo è tornato a essere un luogo frequentato, un luogo verde dove fare sport e portare i bambini lo dobbiamo veramente a lui.

Per questo è giusto intitolare il Parco dell’Idroscalo a Cesare, che se fosse informato di questa dedica ci regalerebbe uno dei suoi leggendari sorrisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.