Municipio 4, insieme a comitati civici e Rotary nuovo cleening day davanti alle scuole

Milano

“Pennello, rullo e vernice alla mano, saremo di nuovo accanto a cittadini e volontari per rifare il look ad alcuni muri del nostro Municipio deturpati da scritte e tag. Chiunque voglia partecipare, è ben accetto”.  Ne dà notizia il Presidente del Municipio 4, Paolo Guido Bassi, presentando l’iniziativa di sabato 6 aprile, dalle 9 alle 12.30, quando, grazie al comitato Abruzzi-Piccinni guidato dalla bravissima Fabiola Minoletti e al Rotary, diverse decine di cittadini e oltre 100 attivisti del club service si ritroveranno di fronte alle scuole di viale Mugello 5, via Cena 31 e via Cipro 2, per ripulire i muri esterni degli edifici. “Non è la prima volta che patrociniamo iniziative di questo tipo – spiega Bassi – e lo facciamo sempre volentieri, aderendo a queste giornate ‘civiche’ anche in prima persona. L’ultima volta – racconta – sempre insieme al comitato Abruzzi-Piccinni abbiamo riportato a nuovo un lungo muro delle case Aler di viale Molise, mentre in altre occasioni, insieme a Retake, abbiamo curato il decoro dei muri e dei manufatti del parco Oreste del Buono. Altre volte, ci siamo mossi pure da soli, come in occasione dell’intervento sulle pareti esterne della chiesa di San Michele e Santa Rita, in piazza Grabiele Rosa, rovinati da scritte e insulti comparse dopo un corteo non autorizzato dei centri sociali. Anche queste – sottolinea – sono azioni importanti nel contrasto al degrado, che peggiora la città e incide sulla qualità della vita, soprattutto nei quartieri di periferia. Per quanto possiamo – evidenzia l’esponente della Lega – diamo il massimo supporto alla ‘cittadinanza attiva’ che si mette a disposizione in queste attività di volontariato. Un plauso – aggiunge – va al Rotary, che spesso aiuta queste iniziative sostenendo, come in questo caso, le spese relative al materiale (pennelli, rulli, vernice, tute, guanti, ecc), aiutando comitati e istituzioni a moltiplicare queste giornate di impegno a beneficio della comunità milanese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.