Il PD incassa: non è diffamazione, per i giudici Sumaya aveva davvero rapporti coi Fratelli Islamici

Milano

Sala e Zingaretti l’hanno letto che la magistratura conferma i legami tra uno dei loro consiglieri comunali e gli ambienti più oscurantisti del mondo islamico in Italia? Negli ultimi anni #Sala e i suoi hanno sempre protetto gli esponenti del partito che querelavano chiunque avesse il coraggio di denunciare le ambiguità tra PD e le componenti della comunità musulmana cinghia di trasmissione con l’islam politico e più radicale. Quel PD che in campagna elettorale a #Milano ha avuto rapporti politici ed organizzativi con chi considera Israele un nemico, i terroristi di Hamas “resistenza”, il regime illiberale di Erdogan e l’ex presidente egiziano Morsi, fari della democrazia.

Altro che diffamazione! Maryan Ismail e Matteo Forte avevano ragione! E oggi lo conferma la #magistratura. Quei legami c’erano. Ci sono. Dunque la questione politica è più aperta che mai. Che farà il #Pd?

I vertici del partito sono consapevoli che l’islam politico minaccia la nostra civiltà occidentale e che nelle nostre città agiscono nell’ombra gruppi legati al #fondamentalismo? Non sto dicendo che il Pd è connivente ma che si è dimostrato tremendamente superficiale. Adesso Sala e Zingaretti si decideranno a isolare chi ha comportamenti ambigui? Dobbiamo combattere terrorismo e fondamentalismo grazie alla azione delle strutture della forza coordinate a livello internazionale ma al tempo stesso serve una azione politica chiara. Il nostro non è un No alla libertà di culto per i musulmani. Noi vogliamo che le istituzioni dialoghino con tutte le comunità nel Paese, soprattutto con quelle libere dal giogo di paura e fondamentalismo, non solo con chi ha montagne di soldi da usare per radicalizzare i fedeli.

Trasparenza assoluta nei finanziamenti alle moschee. Separazione tra Stato e religione. #noislampolitico. Questo chiediamo. Che dice il partito democratico? #salachiarisci #zingarettichiarisci.

Post di Stefano Parisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.