Il mondo Politico gira intorno alla TAV e a Toninelli

Politica

Le posizioni di M5s e Lega si stanno radicalizzando e sembra saltato, come spiega un big grillino, anche il classico schema poliziotto buono e poliziotto cattivo: “Adesso siamo diventati tutti cattivi e i bandi non vanno pubblicati”. Per tutto il giorno, ieri, si sono anche rincorse voci, poi smentite categoricamente dal diretto interessato e da Di Maio, di dimissioni del ministro Danilo Toninelli. Il clima tra i pentastellati è questo, (Huff. Post)

A nemmeno un anno dalla nascita dell’esecutivo gialloverde, la poltrona da ministro delle Infrastrutture torna a farsi scivolosa. L’occasione: due mozioni di sfiducia individuali depositate ieri dal Pd, per mano del capogruppo al Senato Andrea Marcucci, e da Forza Italia con Lucio Malan. La manovra anti Toninelli raccoglie anche l’adesione di Fratelli d’Italia che ieri si è unita alla richiesta di calendarizzarne la discussione con urgenza. Nel testo, Forza Italia ha citato le varie disavventure del ministro, dal tunnel del Brennero al ponte Morandi, ma il cuore dell’attacco è la gestione del caso Tav. E su questo stesso punto, il Pd ha accusato il fedelissimo di Di Maio di aver tradito la fiducia delle Camere (Il Giornale)

Ora, però, piove la smentita di Toninelli a queste ricostruzioni: “Smentisco seccamente le fantasiose e ridicole ricostruzioni di stampa, condite con miei virgolettati totalmente inventati, in cui si sostiene che ieri avrei ventilato o minacciato le mie dimissioni a margine dell’incontro sul progetto Tav Torino-Lione – spiega il ministro delle Infrastrutture grillino -. La discussione è rimasta sempre su un piano di costruttivo e sereno confronto tra le parti“, afferma. Anche se la smentita, soprattutto nel punto in cui parla di confronto “costruttivo e sereno”, lascia parecchi dubbi. (Libero)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.