Area B e quartiere Feltre – Ennesima promessa disattesa – Si sposta il traffico sotto le finestre di altri cittadini

Milano

Purtroppo, e qui lo si poteva immaginare, nonostante tutte le rassicurazioni ricevute, anche la promessa che tutto il Quartiere Feltre sarebbe stato ricompreso in Area B è stata disattesa

La soluzione progettata dall’amministrazione e avallata dalla sola maggioranza del Municipio 3, non risolve il problema, ma anzi lo sposta letteralmente sotto le finestre di altri edifici

E’ stato proposto infatti di canalizzare tutto il traffico di chi non potesse entrare in Area B (provenendo dalla tangenziale) nell’ultimo tratto di Via Rombon, sotto le finestre dei palazzi esistenti e, non felici di questa soluzione, è stato proposto inoltre di eliminare la svolta a sinistra per raggiungere il Q.re Rubattino passando in Via Monneret de Villard in modo tale che sotto le finestre di Via Rombon, oltre al traffico relativo ad Area B si sommasse tutto quello relativo ai veicoli che devono svoltare in Via Monneret de Villard per raggiungere il quartiere Rubattino

Infine, ciliegina sulla torta, si è deciso di intervenire ulteriormente eliminando posti auto per residenti in corrispondenza dell’incrocio con Via Passo Sella per piantare 3 alberi in modo tale da attenuare il disagio di questa scelta….

Trovo che tutto questo sia assurdo, le proposte ricevute in commissione dai cittadini, che avrebbero reso meno impattante il progetto, sono state allegate come blanda richiesta che probabilmente non verrà neanche presa in considerazione visto il parere favorevole rilasciato a questo progetto, e tutte le altre soluzioni proposte (creazione di una rotonda in Monneret de Villard / Rolle – utilizzo incrocio Via Crescenzago sempre con rotonda – utilizzo P.zza Monte Titano – utilizzo sottopasso di Via Canelli) non sono state neppure allegate

Sono convinto che il quartiere vada tutelato non creando cittadini di serie A e di serie B ma attuando soluzioni che non penalizzino alcuni a vantaggio di altri, come del resto si era proposto

Si sarebbe potuto sospendere il provvedimento (che comunque non condivido, nato male e gestito peggio), rimandarlo in attesa di trovare una soluzione, ma l’amministrazione ha deciso di andare avanti come un treno e questo ne è il triste risultato

Per ulteriori informazioni o avere documentazione scrivetemi direttamente via mail rispondendo a questo messaggio

A questo link il video del mio intervento.

Marco Cagnolati (Consigliere di Forza Italia – Municipio 3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.