Giornata della Memoria, le iniziative in città per ricordare i martiri della Shoah

Milano

Molteplici a Milano le iniziative  per   Giornata della Memoria, nel ricordo delle vittime della Shoah e delle persecuzioni nazifasciste, eventi già iniziati nei giorni scorsi e che proseguiranno anche dopo la giornata odierna.
Di seguito i principali eventi in programma.

–Oggi, domenica 27 gennaio – Alle ore 11, è in programma la proiezione del film “Chi scriverà la nostra storia” al Teatro Franco Parenti, via Pier Lombardo 14. Il film è la storia dell’archivio segreto sulle atrocità naziste che un gruppo di ebrei del ghetto di Varsavia riuscì a nascondere e salvare.
Alle ore 15, in via Eupili si tiene la cerimonia per la collocazione di una targa alla la scuola ebraica di via Eupili che accolse alunni e docenti espulsi dalle scuole pubbliche con le leggi razziali.
Alle ore 20, si tiene al Conservatorio, in via Conservatorio 12, il concerto ‘Milano ricorda la Shoah’, una serata in ricordo di Primo Levi nel centenario dalla sua nascita. Partecipa GeppiCucciari che leggerà alcuni brani di Primo Levi.
Alle ore 21, si tiene “Recital per violino e pianoforte” alla Fabbrica del Vapore, in via Procaccini 4.
– Lunedì 28 gennaio – Alle ore 9, all’Università Statale, sala Napoleonica via Sant’Antonio 12, è in programma il convegno “L’Italia ai tempi del ventennio fascista tra storia, scienza e diritto. A ottant’anni dalla promulgazione delle leggi antiebraiche” che vedrà l’intervento di esperti e studiosi, tra cui il presidente emerito della Corte Costituzionale Valerio Onida che terrà un intervento sulle “radici” delle leggi razziali.
Alle ore 19, è in programma la proiezione del film ‘Memoria. I sopravvissuti raccontano’ presso l’Aula Magna dell’ Università Statale in via Festa del Perdono, 7. Sarà presente il regista Ruggero Gabbai che, al termine della proiezione, converserà con gli studenti e i docenti della Statale impegnati in progetti in difesa del valore civile e umano della Memoria.
Inoltre, venerdì, domenica e lunedì è aperto alle visite, anche guidate, il Memoriale della Shoah, piazza Safra, dove sarà possibile visitare ‘Ricordi Futuri 4.0. Cosa c’è in fondo al binario’, mostra d’arte a cura di Ermanno Tedeschi. L’esposizione racconta, attraverso opere d’arte figurativa, installazioni multimediali, fotografie, documenti e videointerviste, l’importanza del ricordo e della sua attualizzazione (è obbligatoria la prenotazione. Il Memoriale resterà poi aperto tutte le domeniche di febbraio dalle ore 10 alle 18.
– Martedì 29 gennaio – Alle ore 10, cerimonia all’Ex Albergo Regina, in via Silvio Pellico 7,  con la deposizione di corone davanti alla lapide in memoria delle vittime delle torture perpetrate all’ex Albergo Regina, che dal settembre 1943 all’aprile 1945 fu sede del quartiere generale della Gestapo.
– Mercoledì 30 gennaio – Alle ore 18.30, il Memoriale ospiterà invece l’incontro organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla Comunità Ebraica di Milano con il patrocinio del Municipio 2 del Comune di Milano dal titolo “Coloro che non hanno memoria del passato sono condannati a ripeterlo”. Porterà la sua testimonianza la senatrice a vita Liliana Segre, partita dal binario del Memoriale proprio il 30 gennaio del 1944.
Interverranno anche il Presidente della Comunità di Sant’Egidio Giorgio Del Zanna, il Presidente della Fondazione Memoriale della Shoah Roberto Jarach, il Rabbino Capo di Milano Rav Alfonso Arbib, il Responsabile Ufficio Ecumenismo e dialogo del CEI Don Giuliano Savina e la musicista rom JovicaJovic, in memoria dello sterminio di Rom e Sinti. Presente anche una rappresentanza dell’Inter, “a dimostrazione del rifiuto da parte del mondo del calcio di tutte le forme di discriminazione e razzismo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.