Ubriaco cade nel Naviglio: i carabinieri lo salvano con una catena umana

Cronaca

I Carabinieri sabato notte improvvisando una sorta di catena umana e senza tuffarsi in acqua, sono riusciti ad afferrare e a trarre in salvo un uomo di 48 anni che, completamente ubriaco, era finito in piena notte  nelle acque gelide del Naviglio, lungo la strada provinciale all’altezza di Rozzano e che rischiava di morire annegato e assiderato.

Il protagonista dell’avventura è un polacco senza fissa dimora,  che è stato salvato dai carabinieri di Rozzano insieme ai colleghi di Corsico, dopo che tra mezzanotte e mezza e l’una alcuni passanti avevano lanciato l’allarme.

Arrivati sulle riva del canale, i carabinieri, tenendosi l’uno con l’altro, fino al pelo dell’acqua, sono riusciti ad afferrare l’ubriaco che stava per essere trascinato via dalla corrente. L’uomo è stato trasportato all’Humanitas, dove è stato posto sotto osservazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.