Fuggito mentre lo portavano in carcere, tunisino riacciuffato grazie alle intercettazioni

Cronaca

Il 20 dicembre scorso, mentre gli agenti lo stavano portando in carcere, all’uscita dal tribunale era riuscito a fuggire.  Lui, B.B., un cittadino tunisino di 26 anni, sarebbe dovuto restare rinchiuso in attesa di processo, ma dopo la fuga era riuscito a far perdere le proprie tracce. La polizia però aveva iniziato a intercettare le sue conversazioni con familiari e amici scoprendo che il tunisino si trovava nel comune di San Giorgio su Legnano.

Nel pomeriggio del 27 dicembre, la polizia dopo averlo individuato, lo ha raggiunto a San Giorgio. Alla vista degli agenti l’uomo si è dato a una roccambolesca fuga che si è spinta persino sui tetti di alcune case, ma la polizia è finalmente riuscita a riacciuffarlo in un vicolo, nonostante i suoi tentativi di opporsi e liberarsi.

Arrestato per evasione e rinchiuso nella  Casa Circondariale di Busto Arsizio, il tunisino è stato anche denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

mentre lo stavano portando in carcere, ma è stato rintracciato e arrestato. È accaduto il 27 dicembre a San Giorgio su Legnano,  dove è stato fermato dalla polizia dopo una rocambolesca fuga.

Arrestato per evasione e rinchiuso nella Casa Circondariale di Busto Arsizio, il tunisino è stato anche denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.