Pensionato uccide figlio drogato durante una lite e si costituisce

Cronaca

Gianluca Colleoni, un agente di commercio di 48 anni, è stato ucciso con svariati colpi di un oggetto contundente alla testa dal padre Mario, nella casa di famiglia a Muggiò.

Secondo quanto è emerso, la vittima, padre a sua volta di un bambino di 8 anni avuto da una vecchia relazione,  era una persona problematica che consumava droga, alcol e  sperperava denaro. Ed è proprio per questi problemi che pare sia scoppiata l’ennesima furiosa lite con il padre, poi sfociata in aggressione mortale, mentre i due erano soli in casa.

Durante il violento diverbio, degenerato in una colluttazione, sarebbe stato colpito più volte alla testa dal padre con un attrezzo da cucina, forse uno schiacciapatate, fino a causarne la morte.  Lo stesso Mario Colleoni, un pensionato  72 enne, ha poi chiamato il 112 dicendo: “Venite, ho ucciso mio figlio”. I carabinieri l’hanno arrestato con l’accusa di omicidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.