Bocciato emendamento FI per finanziare M5 a Monza. Ultime speranze riposte nella Lega

Fabrizio c'è Milano
Ieri mattina è stato bocciato in Commissione Bilancio alla Camera un emendamento del Sen. Andrea Mandelli (Forza Italia) alla Legge Finanziaria che assicurava il finanziamento al prolungamento della M5 a Monza. Ora l’unica possibilità è che il Governo inserisca nel maxiemendamento le risorse per l’opera.
Chiediamo alla Lega di impegnarsi affinché il Governo riconosca il valore strategico e prioritario dell’opera, come già fatto dagli amministratori locali e regionali leghisti.
Milano, Monza, Sesto e Cinisello versano allo Stato più di 32 miliardi di Irpef ogni anno:  è una vera ingiustizia che non si trovino 900 milioni anche su più anni  per la metro a Monza.
Finanziare la M5 subito è un atto di federalismo fiscale nei confronti di un territorio motore di lavoro e imprese in Italia e nel Nord.
Non si può pretendere che il Governo coi 5 stelle faccia provvedimenti per la crescita. Almeno però non azzoppi i territori che producono il gettito fiscale che mantiene in piedi il paese Italia.
Fabrizio De Pasquale

Capogruppo di Forza Italia nel Consiglio Comunale di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.