Varese: Scoperta un’altra casa per anziani abusiva

Lombardia

di Davide Caprioglio – Duemila euro: questa la retta mensile pagata da circa una decina di anziani a quella che, come si è scoperto, era una casa di cura e assistenza totalmente abusiva. Questa mattina la Guardia di Finanza di Luino è entrata in azione, sequestrando l’immobile vicino al Lago maggiore. L’attività operava senza nessuna autorizzazione amministrativo-sanitaria e si svolgeva in assenza di personale medico specializzato; il personale era infatti composto da due lavoratrici in nero: un’operatrice socio-sanitaria, ora indagata come gestore della casa, e una badante ucraina irregolare. Agli anziani venivano somministrati medicinali senza prescrizione medica, mettendo seriamente in rischio la salute degli stessi. Sono stati inoltre trovati molti medicinali scaduti, in seguito posti sotto sequestro dalla GdF. Sul posto è intervenuto anche il personale specializzato dell’agenzia Tutela e Salute, mentre la documentazione contabile è stata sequestrata in vista di ulteriori indagini.

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.