Piazzale Cuoco: ubriaco minaccia i passanti con un coltello, ma si arrende vedendo il taser

Cronaca

Momenti di panico mercoledì sera in  piazzale Cuoco a Milano quando i passanti si sono trovati di fronte un uomo palesemente ubriaco che si aggirava per la piazza agitando un grosso coltello da cucina e non un coltello qualsiasi, ma uno dotato di una lama di 40 centimetri. Spaventati diversi cittadini hanno allertato i carabinieri e una pattuglia è intervenuta velocemente sul posto. Vedendo le forze dell’ordine il balordo, per nulla intimidito, ha incominciato a dare  in escandescenze brandendo minacciosamente il coltello.  E’ stato a questo punto che uno dei due militari ha ritenuto opportuno estrarre il taser dalla fondina.  La  pistola a impulsi elettrici, che paralizza per pochi secondi le persone che ne vengono colpite, è da poco in dotazione ad alcune pattuglie delle forze dell’ordine in dieci città italiane, tra cui Milano. E’ bastatato che l’uomo vedesse il teser perché si spaventasse e posasse a terra il coltellaccio, desistendo dai suoi intenti minacciosi e finendo per consegnarsi  ai Carabinieri.

Una volta in caserma i controlli hanno rivelato trattarsi di un cittadino marocchino di 38 anni non in regola col permesso di soggiorno. L’ubriaco è stato così denunciato per il possesso e l’uso dell’arma ed è stato portato in questura, dove per lui sono state avviate le pratiche per l’espulsione dal nostro paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.