Si finge la figlia e manda 90enne a prelevare 30mila euro. La banca sventa la truffa.

Cronaca

A Busto Garolfo la prontezza di un dipendente della banca presso cui l’anziana ha il conto corrente ha sventato una truffa da migliaia di euro nei confronti di una 90enne. Il cassiere si è infatti insospettito per l’anomalia della richiesta di un’abnorme cifra in contanti e ha allertato le forze dell’ordine.

Il fatto è accaduto nella filiale della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate intorno al mezzogiorno di ieri, venerdì 28 settembre. L’anziana signora si era presentata allo sportello chiedendo  di prelevare 30 mila euro in contanti.  Il cassiere si è ovviamente allarmato per la stranezza della richiesta e ha chiamato il direttore della filiale, che si è fatto spiegare dalla donna le motivazioni di quel prelievo.

La 90enne ha così raccontato di avere ricevuto in mattinata una telefonata della figlia che, lamentando di avere un grosso problema  non meglio precisato, le aveva chiesto di prelevare la grossa cifra in contanti. A questo punto è stata una telefonata, fatta dal responsabile di filiale alla figlia della donna, a confermare la tentata truffa. La donna  ha infatti assolutamente negato di avere avanzato quella richiesta a sua madre.

Su questa quallida vicenda, che colpisce ancora una volta un anziano indifeso, indagano ora le forze dell’ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.