cinque stelle

I Cinque Stelle bacchettano Salvini

Politica

“La divisione dei poteri è la base della democrazia. È chiaro che a casa sua in compagnia di amici Salvini si può sfogare e dire qualsiasi cosa, siamo nell’ambito della libertà di pensiero e di parola. Da ministro dell’Interno, però, il discorso cambia, non può dire quelle cose. Non sto né con i giudici né con i ministri, se un giudice entrasse nelle competenze di un ministro sbaglierebbe. E viceversa”. Lo dice, in una intervista al Corriere della Sera, la senatrice del M5s, Paola Nugnes, commentando le parole del vicepremier e ministro Matteo Salvini che ha parlato di “sentenza politica” a proposito del pronunciamento dei giudici sui fondi della Lega. Alla domanda se Salvini commette un errore quando chiede un incontro con il capo dello Stato, Nugnes risponde: ” Credo sia nelle sue prerogative. Certo poi dipende da quali sono le sue finalità…”. Il M5s ha cambiato atteggiamento perché oggi è al governo? “Oggi il quadro è cambiato – dice Nugnes -. Bisogna essere realisti e costruttivi. Quando si è all’opposizione si ha un atteggiamento più propagandistico, lo schizzo di massima. Nel momento in cui devo portare a casa risultati si deve essere rigorosi e attenti, devo fare il progetto cantierabile. Ma, ripeto, non sto cambiando idea”. Nugnes nega imbarazzo dentro al M5S: “Al momento non vedo imbarazzo, semmai lo riscontro su altro. La magistratura farà il suo corso, ognuno pagherà per le proprie responsabilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.