Via Zama, il fortino dei clandestini verso la chiusura

Milano

Dopo sei mesi di richieste, il Comune sembra pronto per sanificare l’ex scuola di via Zama. Fabrizio De Pasquale, consigliere comunale di Forza Italia, aveva chiesto già mesi fa al vicesindaco Anna Scavuzzo di poter organizzare una commissione sul posto, ma a causa delle condizioni strutturali e igienico sanitarie dell’edificio la domanda era stata rispedita al mittente. Negli ultimi due giorni invece sia rappresentanti politici del Municipio 4, Paolo Guido Bassi e Oscar Strano, che il consigliere regionale Silvia Sardone (FI) si sono recati sul posto per un sopralluogo. Una visita che potrebbe far saltare qualche testa: Scavuzzo ha infatti asserito che chi ha dato il permesso per le visite lo ha fatto mettendo a rischio l’incolumità dei visitatori e senza averne titolo. E che stanno verificando chi sia questa persona. Un modo per dire che qualcuno sta per prendersi una bella lavata di capo.

L’unica buona notizia è che l’intervento di sanificazione sembra essere pronto: il Comune ha stanziato 41mila euro per Amsa proprio allo scopo di sanificare l’edificio. Dopo lo sgombero della quarantina di occupanti tra cui molti clandestini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.