Sia come sia, il Governo giallo – verde si farà con qualche novità tra i ministri

Politica

Milano 1 Giugno – Sia come sia, il Governo giallo-verde si farà. L’accordo è stato siglato. Giancarlo Giorgetti ha anche steso il comunicato, senza bisogno di un correttore di bozze. Ma sì, un sorriso non fa male, dopo una giornata convulsa e controversa, con i fantasmi dei mercati e dello spread che aleggiavano minacciosi, per quell’inettitudine greve che bloccava qualsiasi soluzione. Di Maio non posiziona nel modo giusto le doppie? Bisogna capire e comprendere: non è facile risuscitare un governo con un Salvini arrabbiato e riluttante. Quindi si farà con l’astensione di Fratelli d’Italia. Per il bene del Paese, nella speranza che di quel programma di Centrodestra qualcosa venga realizzato.

All’Economia va il prof. Giovanni Tria  che aveva criticato – riferisce Il Giornale – il contratto Lega-M5S proprio per la sua vaghezza in termini di coperture. “In genere – scriveva Tria su Formiche.net – la realtà delle cifre ridimensiona spesso la visione e fino ad oggi non è emerso un accordo chiaro su quali siano i paletti di bilancio che si vorranno rispettare. Se le compatibilità di bilancio del programma dipenderanno da un improbabile mutamento delle regole europee (abbiamo già avuto un governo che è partito con il proposito di battere i pugni sul tavolo a Bruxelles) o se queste regole saranno forzate”. Il prof Paolo Savona viene spostato agli Affari Europei. Il prof. Giuseppe Conte confermato premier.

Un colpo di teatro che esalta la fantasia e la duttilità degli italiani. Per la cronaca di seguito l’elenco dei ministri:

Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio: Giancarlo Giorgetti
Ministro dell’Economia: Giovanni Tria
Ministro degli Esteri: Enzo Moavero Milanesi
Ministro degli Interni: Matteo Salvini (vicepremier)
Ministro dello Sviluppo Economico e Lavoro: Luigi Di Maio (vicepremier)
Ministro ai Rapporti con il Parlamento: Riccardo Fraccaro
Ministro degli Affari Europei: Paolo Savona
Ministro della Difesa: Elisabetta Trenta
Ministro della Giustizia: Alfonso Bonafede
Ministro della Pubblica Amministrazione: Giulia Bongiorno
Ministro della Salute: Giulia Grillo
Ministro degli Affari Regionali: Erika Stefani
Ministro del Sud: Barbara Lezzi
Ministro dell’Ambiente: Sergio Costa
Ministro ai Disabili e alla Famiglia: Lorenzo Fontana
Ministro dell’Agricoltura e del Turismo: Gian Marco Centinaio
Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture: Danilo Toninelli
Ministro dell’Istruzione: Marco Bussetti
Ministro dei Beni Culturali: Alberto Bonisoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.