Come uscire dalla dipendenza da cocaina con la rTMS (stimolazione magnetica transcranica)

Scienza e Salute

Curare le dipendenze è un processo lungo e difficile: si tratta di una sfida per pazienti e terapeuti che si complica ulteriormente se viene coinvolta anche la cocaina.

Questa potente sostanza – che agisce come analgesico ed eccitante – provoca una dipendenza pressochè immediata, che può ripresentarsi anche dopo lunghi periodi di astinenza.

Purtroppo, non esiste un segreto su come uscire dalla cocaina; tuttavia diversi studi hanno comprovato l’efficacia di un metodo innovativo, indolore e che non comporta la somministrazione di altre sostanze: la stimolazione magnetica transcranica.

Come smettere di drogarsi

È stato provato come consumare abitualmente cocaina sia causa di alterazioni cerebrali durature e ad ampio spettro. A dimostrarlo è una ricerca delle Università Milano-Bicocca, Carlo Bo di Urbino e Ospedale Niguarda. Questo studio, condotto su tossicodipendenti a riposo, ha dimostrato come, nonostante non facessero abuso della sostanza nel periodo preso in analisi, l’organizzazione delle reti cerebrali risultasse scompensata, a favore di una parte dell’encefalo adibita all’istintualità piuttosto che al controllo.

Senza entrare nel merito scientifico della questione, le indagini provano che non basta la buona volontà per sconfiggere la dipendenza, in quanto questa risulta radicata nelle strutture neuronali, danneggiate dalla cocaina.

Antonello Bonci, direttore scientifico di un organo di prestigio in USA, ovvero il National Institute on Drug Abuse (Nida), ha definito la stimolazione magnetica transcranica come: “Una delle più grandi scoperte in ambito di terapia per le dipendenze.”

Si tratta di una scoperta 100% made in Italy. Purtroppo, nonostante la rTMS sia risultata efficace nel 75% dei casi, la tecnica trova scarsa applicazione in ambito clinico, dati gli elevati costi per macchinari e personale specializzato.

Tuttavia, questi risultano nettamente inferiori al mantenimento di una persona tossicodipendente in una struttura: pensate che un macchinario per la rTMS ha valore 180.000€, pari al costo della rata annuale di un paziente.

rTMS Italia, presente con due centri a Milano e Cagliari, è una rara eccezione. È sufficiente visitare il sito web per comprendere proprio attraverso le testimonianze reali di ex tossicodipendenti, quanto questo metodo terapeutico possa aiutare ad uscire dalla cocaina.

Vantaggi della terapia rTMS

La rTMS agisce operando una sollecitazione dell’encefalo che è indotto a produrre dopamina, ossia il neurotrasmettitore che viene letteralmente “consumato” dalla cocaina e il cui deficit, provoca il così detto craving, ossia la voglia spasmodica di tornare ad assumere la sostanza.

La terapia rTMS si configura come un trattamento ambulatoriale: per questo affidarsi a dei professionisti qualificati consente al paziente di evitare il ricovero in comunità tossicodipendenti.

Le sedute sono brevi, durano all’incirca mezz’ora, e indolori. Il costo per la terapia completa arriva a costare 3.400 / 4.000 €. Sebbene l’investimento possa parere cospicuo, bisogna considerare che il costo di una dipendenza sarà sempre e comunque più elevato, per il portafoglio… e per la salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.