Pavia, affissi in città adesivi con lʼimmagine di Salvini impiccato a testa in giù: indaga la Digos

Cronaca

Milano 28 Aprile – Adesivi con l’immagine di Matteo Salvini impiccato a testa in giù sono comparsi, negli ultimi giorni, su diversi muri e pali della città di Pavia. Accanto a lui, nella stessa condizione, anche i volti del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, del presidente turco Recep Tayyip Erdogan e del presidente americano Donald Trump. Il leader della Lega su Twitter: “Idioti e vigliacchi, non ci fate paura. Io vado avanti!”. Sulla vicenda indaga la Digos.

Il segretario provinciale della Lega, Jacopo Vignati, ha presentato una denuncia alla Questura di Pavia. “Ho voluto denunciare alle autorita’ competenti questi adesivi intimidatori – ha sottolineato Vignati al quotidiano “La Provincia Pavese” -. Purtroppo la festa del 25 aprile, al posto di essere la festa di tutti, ancora una volta a Pavia è diventata la festa di quei pochi comunisti che non si rassegnano al fatto che la democrazia li sta condannando alla nullità e quindi compiono gesti vigliacchi e intimidatori”.

Sugli adesivi, dallo sfondo rosso, campeggia la scritta “Make fascist swing again” (facciamo penzolare di nuovo i fascisti, ndr). Sempre a Pavia, prima delle elezioni del 4 marzo, all’ingresso delle abitazioni di una ventina di esponenti della sinistra locale erano stati apposti degli adesivi con la scritta “Qui ci abita un antifascista”: anche per quel caso sono in corso indagini della Digos.(Tg.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.