Roberto Fico e l’arte di comunicare le mezze verità

Politica

Milano 28 Marzo – Roberto Dico è laureato in Scienze della Comunicazione all’Università di Trieste con una tesi dal titolo Identità sociale e linguistica della musica neomelodica napoletana.

Ma non stiamo a sottilizzare sul contenuto innovativo e originalissimo della tesi, ma constatiamo che l’oggetto dei suoi studi è la comunicazione. E il saperla fare efficacemente, rispettando gli utenti a cui è diretta, informando correttamente, non vendendo lucciole per lanterne. Soprattutto se si vuole dare un’immagine sincera di se stesso. E soprattutto se “onestà” è il motto del partito a cui si appartiene e si vuole essere onesti con i propri elettori. Ma Roberto Fico,, come già il ministro Fedeli, pare abbia esagerato un po’, nel curriculum: si è attribuito un Master un po’ dubbio Fico – evidenzia il Giornale – racconta di aver conseguito successivamente alla laurea un Master in “Knowledge management” organizzato “dai politecnici di Palermo, Napoli e Milano”. Durante questo “master” Fico scrive di aver avuto la possibilità “di approfondire gli studi sulla gestione e sulla distribuzione del capitale umano e della conoscenza all’interno delle aziende private, delle organizzazioni no-profit e del settore pubblico”. La verità è che non esistono né un Politecnico di Napoli né un Politecnico di Palermo. A notare l’incongruenza è stato su Twitter Alfonso Fuggetta, che è docente proprio al PoliMi. L’ufficio stampa del Politecnico di Milano ha confermato a neXt Quotidiano che il Politecnico di Milano non ha mai erogato un master in “Knowledge Management”.

Sempre nell’ambito di voler comunicare di sé un’immagine di cittadino normale Roberto Fico si reca a Montecitorio con l’autobus dell’Atac, seduto tra la gente comune. Hanno fatto il giro di Facebook le foto del neo-presidente della Camera che usa i mezzi di trasporto pubblici per recarsi a Montecitorio. Un gesto che viene salutato come una “svolta” dal popolo dei social e dai sostenitori del Movimento 5 Stelle. “Uno di noi, bravo Roberto”, scrive uno dei tanti utenti nei commenti alla foto postata su Instagram da Fico, nella quale l’esponente pentastellato viene immortalato mentre scende dal bus. Eppure, riferisce Libero, spulciando l’elenco delle spese sostenute dai parlamentari grillini nel corso della passata legislatura, pubblicato sul sito maquantospendi.it (che calcola le spese complessive degli eletti M5S presenti sul portale tirendiconto.it), si scopre che Fico ha sborsato per i viaggi in taxi 15.180,60 euro a fronte dei 314,80 euro spesi per bus e metro. Il dato non è passato inosservato, tanto che l’esponente del Pd Alessia Morani ha colto subito l’occasione per punzecchiare il neo-presidente della Camera con un tweet: “Una domanda per il presidente Fico: se non ha cambiato abitudini e ha continuato a venire a Montecitorio con l’autobus, in questi 5 anni come ha fatto a spendere 15.180,60 euro di taxi e solo 314 di bus e metro? Ci potrebbe spiegare? Grazie”, scrive la dem. E la vicenda è stata bene sottolineata anche da Enrico Mentana in un post su Facebook.”

Olga Molinari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.