Incidente sul lavoro in via Agnello: per l’errore di un collega operaio cade da 7 metri, è gravissimo

Milano 14 Marzo – Prima un colpo, accidentale, di un collega. Poi, il volo nel vuoto e la disperata corsa verso l’ospedale. Grave incidente sul lavoro martedì mattina in via Angello, a due passi dal Duomo di Milano, dove un operaio di sessantuno anni è rimasto gravemente ferito dopo essere caduto al suolo da un’altezza di circa sette metri.

Tutto è accaduto intorno alle 11.30 nel cantiere interno dell’edificio al civico 2, dove si trova anche il consolato argentino. Sembra, stando alle primissime ricostruzioni, che l’uomo insieme ad alcuni colleghi stesse imbragando un blocco di cemento al primo piano per portarlo all’ultimo livello della struttura. In quel momento – pare dopo che un collega che stava manovrando un escavatore abbia urtato l’impalcatura – la vittima sarebbe precipitata finendo prima contro una tettoia e poi a terra, al piano -1.

Le sue condizioni sono subito apparse disperate, tanto che la centrale operativa del 118 ha inviato sul posto un’ambulanza e un’auto medica in codice rosso. Soccorso, l’operaio è stato accompagnato d’urgenza al Policlinico dove ora è ricoverato in prognosi riservata. Secondo quanto si apprende, ha riportato un’emorragia cerebrale, una frattura al bacino e un trauma spinale.

Per i rilievi sono intervenuti gli agenti della Questura di Milano e il personale dell’Ats. Secondo una prima ricostruzione pare che il 61enne non fosse imbragato. (MilanoToday)

Milano Post

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano. C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com