Il match più caldo a Milano nel collegio del centro. Ecco tutte le partite all’ultimo voto

Milano

Un posto alla Camera conteso fra Boldrini, Rossello e Tabacci. Il salviniano Morelli contro il renziano Mor. 

Milano 3 Marzo – La sfida più attesa si gioca nel cuore della città. Collegio Milano 1 (Lombardia 1-12), è la zona dove almeno dal 2010 il centrosinistra ha incassato sempre i risultati migliori. Anche in occasione del referendum-flop per la riforma costituzionale del 4 dicembre 2016 la Cerchia dei Bastioni ha detto ampiamente sì a Renzi: i favorevoli alla riforma si sono attestati intorno al 64,79%. Domenica sera quindi sarà interessante attendere il risultato dei collegi uninominali, dove viene eletto solo il singolo candidato di ogni schieramento che prende un voto in più dei rivali, per capire se il centro sta cambiando direzione. E per la Camera a Milano 1 si scontrano direttamente Bruno Tabacci per il centrosinistra, la presidente della Camera Laura Boldrini per Liberi e Uguali, per il centrodestra è capolista l’avvocato Cristina Rossello e per il Movimento 5 Stelle il direttore di Naba (Nuova Accademia di Belle Arti) Alberto Bonisoli.

Nel grafico abbiamo indicato solo le quattro formazioni principali, sulla scheda gli elettori troveranno undici forze in campo e altrettanti capilista (diciassette simboli in totale). Da segnalare che Casapound schiera in centro contro i big Luigi Maria Favoloso, il fidanzato di Nina Moric. Qualche informazione tecnica. Il territorio del Comune di Milano è suddiviso in sei collegi. Il collegio Milano 1 è più ampio del Municipio 1, comprende le zone centrali (Duomo, Brera, Ticinese) ma si estende fino a Maciachini o Cassina de’ Pomm. Milano 2 (Lombardia 1-13) è costituto dalle zone orientali limitrofe al centro, Porta Romana, Loreto, Città Studi. Qui se la giocano la deputata Pd Lia Quartapelle – per lei si è speso personalmente il sindaco Beppe Sala, che potrebbe riciclarla in giunta se non conquistasse la poltrona a Roma -, la leghista Laura Molteni, Alessandro Papale per Leu e Melissa Toccher per i 5 Stelle. Nel collegio Milano 3 (Lombardia 1-11), costituito dalle zone occidentali limitrofe al centro, dai Navigli fino a San Siro, il match è tra il capogruppo milanese della Lega Alessandro Morelli, salviniano di ferro, l’imprenditore renziano Mattia Mor per il centrosinistra, il deputato 5 Stelle Manlio Di Stefano e l’avvocato ed ex senatore Ds Felice Besostri in campo per Leu. Milano 4 (Lombardia 1-14) corrisponde alla parte orientale della città, alle zone Stadera, Rogoredo, Lambrate. Qui si sfidano l’azzurra Federica Zanella per il centrodestra, la deputata M5S Paola Cannelli, il deputato Pd Paolo Cova e la grillina Doris Zaccaria. Nel collegio Milano 5 (Lombardia 1-08), che coinvolge gli elettori di Lorenteggio, Baggio, Quinto Romano, Gallaratese, Bovisa e Quarto Oggiaro, sarà gara all’ultimo voto tra il leghista Igor Iezzi, la Pd Emilia De Biasi, il 5 Stelle Diego Apostolo e Valeria Luzzi per Leu. Nel collegio 6 Milano-Sesto San Giovanni (Lombardia 1-09) i capilista sono Diego Della Frera (Fi) per il centrodestra, Sara Valmaggi per il Pd, il 5 Stelle Stefano Buffagni, consigliere regionale uscente, e il deputato Daniele Farina per Leu.

La mappa cambia ancora per i collegi uninominali del Senato. I capilista in Milano 1 sono l’ex condirettore di Repubblica Tommaso Cerno per il centrosinistra, il consigliere comunale di Forza Italia Luigi Pagliuca, Roberto Escobar per Leu e Valerio Tacchini per MSS. In Milano 2 se la giocano l’ex assessore arancione Franco D’Alfonso oggi in consiglio comunale nella lista civica di Sala, la leghista Maria Cristina Cantù, ancora Escobar per Leu e la grillina Tiziana Santaniello. A Milano 3 match tra il senatore azzurro Paolo Romani, il deputato Francesco Laforgia per Leu, la consigliera comunale Pd Diana De Marchi e il 5 Stelle Giuseppe Boatti.

Chiara Campo (Il Giornale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.