Saronno, morti in corsia, 30 anni a Taroni

Cronaca

Milano 24 febbraio – Laura Taroni, infermiera del pronto soccorso di Saronno, è stata condannata dal Tribunale di Busto Arsizio a 30 anni in abbreviato per gli omicidi del marito Massimo Guerra e la madre, Maria Rita Clerici, di cui era accusata in concorso con l’amante e medico Leonardo Cazzaniga. Lo stesso Cazzaniga è stato rinviato a giudizio dal gip per nove morti in corsia e per l’omicidio, in concorso con Laura Taroni, del marito e della madre della donna.     Il medico è stato anche rinviato a giudizio per la morte del suocero dell’amante, Luciano Guerra, posizione per la quale l’infermiera è stata assolta in abbreviato, su richiesta della stessa accusa.(Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.