Accoltella la compagna disabile per soldi

Cronaca

Milano 17 Febbraio – Un libico di 30 anni è stato indagato dalla polizia per aver rapinato e accoltellato una disabile francese di 47 anni in una casa in via Giambellino, a Milano. L’episodio risale al 10 febbraio scorso, la donna è stata soccorsa dagli agenti dopo la segnalazione da una passante che l’ha vista in strada sanguinante. I due sarebbero stati fidanzati, il libico ha detto di aver vissuto con lei in Belgio finché è stato arrestato per rapina e furto ed è finito in carcere.

Una volta scontata la pena si è trasferito in Italia con la 47enne affetta da un ritardo, da depressione e alcolizzata. Il 10, dopo aver assistito a uno spettacolo ed essersi ubriacati assieme, hanno litigato per futili motivi e l’uomo l’ha aggredita per portarle via 400 euro. In ospedale le è stata riscontrata una prognosi di 15 giorni. Gli investigatori del commissariato Porta Genova hanno trovato l’uomo nell’appartamento assieme a tre pusher su cui stavano indagando e che sono stati arrestati per il possesso di 27 chili di hashish. (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.