Renzi sfoglia la Margherita Lorenzin “Mi tradirà, non mi tradirà…”

Economia e Politica

Milano 30 Dicembre – Ci sono proprio tutti, traditori, nostalgici della DC, professionisti del cambio casacca, poltronisti senza vergogna, innamorati della sinistra dell’ultima ora. Dopo vari incontri da carbonari, hanno trovato un accordo per formare quella lista centrista che Renzi voleva, in mancanza d’altro. E così Adnkronos racconta che i rappresentanti di Alternativa Popolare, Centristi per l’Europa, Democrazia Solidale, L’Italia è popolare, Italia dei Valori hanno deciso — di dare vita ad una lista che sia “il primo passo – si legge in una nota del comitato promotore- per la costituzione di una forza politica di ispirazione popolare europeista e riformista, per fronteggiare ogni deriva populista e proseguire sul sentiero della ricostruzione civile, sociale e materiale del Paese…La lista si pone perciò a sostegno dell’area politica che ha supportato fino in fondo i governi di questa legislatura; sarà guidata da Beatrice Lorenzin; avrà come denominazione ‘Civica Popolare’ e nel simbolo una Margherita che simboleggia la convergenza di diverse sensibilità”.

Una Margherita, quindi, con i petali lavati con la candeggina per farli diventare bianchi di purezza e di una verginità rinnovata. I petali-personaggi sono: Beatrice Lorenzin, Lorenzo Dellai, Pier Ferdinando Casini, Andrea Olivero, Ciriaco De Mita e Ignazio Messina dell’Idv. A cui si aggiungerà probabilmente Tabacci. A benedire la costituita lista Civica Popolare era presente Angelino Alfano, ma non è dato sapere con quali funzioni. Sperano che il campo di margherite diventi rigoglioso e riesca a raccattare altri transfughi o illusi. Ma chi ha tradito una volta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.