A Palazzo Marino si sperimenta un nuovo piano sicurezza.

Cronaca

Milano 12 dicembre – Da ieri mattina il Comune di Milano sperimenta la nuova procedura per gli accessi a Palazzo Marino nell’ambito di un rafforzato piano per la sicurezza. I vigili urbani in servizio agli ingressi hanno in dotazione dei metal detector portatili con i quali effettuano controlli “a campione” dei visitatori (tranne quelli accreditati), ai quali viene poi assegnato un pass una volta registrati attraverso un documento di identità. Il registro degli ingressi giornalieri sarà conservato per sette giorni e poi i dati saranno cancellati. (Askanews)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.