Si ripete l’emergenza zanzare e i milanesi protestano con il Comune

Milano

Milano 13 Luglio – Zanzare come ogni anno che il tempo ci regala. Zanzare fastidiose e ossessive. Ma è mai possibile che l’emergenza zanzare non potesse essere ovviata? Racconta Oriana Liso su Repubblica “C’è chi la butta sull’ironia: “E anche quest’anno a Milano si fa la disinfestazione l’anno prossimo”. Ma, per la maggior parte, i commenti sulla pagina Facebook del Comune sono tutt’altro che concilianti: perché le zanzare – male estivo per eccellenza – quest’anno sembrano essere diventate l’emergenza delle ultime due settimane. Nei centri estivi, soprattutto, ma anche nei parchi e nei cimiteri, dove il ristagno d’acqua abbonda.

A tutti i commenti Palazzo Marino sta dando una risposta standard: la colpa, infatti, sarebbe dell’azienda alla quale Amsa aveva affidato il servizio di disinfestazione: dopo due richiami formali a giugno per “gravi inadempienze”, il contratto è stato rescisso la scorsa settimana. Così, in attesa che si completino le procedure per assegnare l’appalto al secondo classificato della gara, Amsa ha deciso di affidare temporaneamente – e in emergenza – il servizio a un’altra impresa.

Ogni anno il servizio antizanzare parte a marzo, perché ci sono interventi diversi da fare a seconda del periodo. Ovviamente anche un piccolo ritardo, a volte, fa la differenza: perché il grande caldo e l’alto tasso di umidità di queste ultime settimane hanno creato il clima ideale per l’invasione di zanzare. Adesso si parte con i centri estivi. In questi giorni, poi, ci saranno anche interventi specifici per la zanzara tigre nei luoghi dove ci sono state più segnalazioni: al parco Ravizza e in zona Bocconi, nelle aree verdi di Casa Jannacci in viale Ortles, in quelle di villa Lonati e via Zubiani, nelle aree verdi e nelle aree cani di piazzale Accursio e a Villa Litta.”
Rimane comunque confermata la tendenza all’improvvisazione di una Giunta spesso disorganizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.