Esibisce documenti falsi a un controllo dei carabinieri, 63enne (già espulso) finice in arresto

Cronaca

Milano 9 Giugno – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Milano hanno tratto in arresto un peruviano 63enne, irregolare, già noto alla Giustizia, ritenuto responsabile di possesso di documenti di identificazione falsi, false attestazioni a pubblico ufficiale e reingresso illegale nel territorio dello Stato.

I militari, nel corso di un servizio di pattuglia, hanno sottoposto a controllo lo straniero in via Bambaia. Quest’ultimo ha esibito un passaporto argentino, la cui fattura ha immediatamente insospettito gli operanti. Gli immediati accertamenti, effettuati anche mediante l’utilizzo di una lampada di Wood, hanno consentito di accertare la falsità del documento. Lo straniero è stato quindi identificato mediante foto-segnalamento, risultando essere stato già condannato per reati di falso e contro il patrimonio, nonché espulso dal territorio nazionale nel 2014, con il divieto di reingresso per 10 anni.

L’arrestato comparirà innanzi al Giudice della direttissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.