Uccide la moglie per incassare la polizza: ergastolo

Cronaca

Milano 8 Aprile – La Corte d’Assise di Varese ha condannato all’ergastolo Alessandro Argenziano, 41 anni, accusato di aver ucciso la moglie, Stefania Amalfi, 27, in casa a Varese nell’aprile del 2015 per incassare la polizza sulla vita. I giudici hanno accolto la richiesta della Procura di Varese. Il difensore di Argenziano, l’avvocato Stefano Amirante, aveva proposto invece l’assoluzione.
    Subito dopo il ritrovamento del corpo senza vita, era stato ipotizzato che la donna si fosse tolta la vita. Ma dopo un anno di indagini coordinate dal pm Sabrina Ditaranto, era stato arrestato il marito. Secondo l’accusa l’uomo avrebbe soffocato la moglie dopo averla sedata con dosi di farmaci, per simulare il suicidio della donna. (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.