Corvetto: reazioni del Comune solo a parole

Milano

Milano 21 Marzo – Fanno sorridere le dichiarazioni dell’assessore Rozza – commenta Silvia Sardone, consigliere comunale di Forza Italia – in merito alle intenzioni di pronti interventi per ripristinare la legalità in Corvetto, dopo l’occupazione di un negozio abbandonato in Piazzale Gabriele Rosa che ho denunciato ieri. Fanno sorridere perchè sulle occupazioni abusive, soprattutto di centri sociali, il Comune è assolutamente assente. Che dire dei centri sociali Macao e Torchiera che occupano stabili comunali da anni? Non dimentichiamo la recente occupazione degli ex bagni pubblici di Via Esterle da parte di autonomi, già protagonisti di “imprese” simili in passato. Su queste realtà l’immobilismo dell’amministrazione la dice lunga sulle reali volontà di Palazzo Marino. Se si tratta di centri sociali c’è un silenzio assenso; le occupazioni, in fondo, non sono mai un problema per la giunta. Anche quando si tratta di occupazioni di rom e clandestini, il comune chiude un occhio, come per gli stabili comunali di Via Adriano 60, occupati da mesi da decine di delinquenti e sbandati. Quindi come possiamo credere al pugno di ferro annunciato dall’assessore Rozza? Sono le mancate reazioni del Comune ad alimentare queste occupazioni ed altre azioni illegali. Si spera che almeno in Corvetto, quartiere già abbandonato dall’amministrazione per tanti aspetti legati alla sicurezza e al degrado, ci sia uno slancio interventista per ridare dignità alla zona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.