Mezzi pubblici : serve più frequenza negli orari di punta, non di notte

Fabrizio c'è Milano

Milano 13 Gennaio – Lo stop alle linee notturne Atm durante la settimana è una sconfessione del  programma della sinistra. Avevano tanto strombazzato la novità dei mezzi pubblici funzionanti durante la notte come simbolo di una città più vivibile per i giovani. Ma i dati hanno dimostrato quanto dicevo da tempo: durante i giorni settimanali in molti  casi i mezzi fungevano da dormitorio per sbandati e la media di persone trasportate era di 7 a corsa ! Diverso il discorso per i fine settimana  quando i bus notturni servono.

Dunque Atm ha fatto i conti e ha stabilito che il servizio costava troppo per essere mantenuto. Ora il Pd e Sel stanno protestando, ma francamente spendere dei soldi pubblici per consentire a qualche giovane di fare vita notturna grazie ai mezzi pubblici è sbagliato. Più utile rafforzare le frequenze negli orari di punta sia nei mezzi di superficie che in metro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.