A Paolo Conte auguri con una Marlboro rossa

Cultura e spettacolo

Milano 8 Gennaio – Accendo la mia Marlboro rossa con la religiosità che si dedica ad un evento, dopo tanti anni di digiuno. E il fumo danza la suggestione del proibito, profuma l’illusione della giovinezza, diluisce i contorni delle cose in un appagamento di tenerezza. Anche questo rito quasi dimenticato è amore. Amore per una malinconia che ha il senso di un premio e di una gratificazione.

Oggi, 6 gennaio, compio 80 anni come Paolo Conte. E non potrei pensare ai sogni e alle promesse senza quel fumo che è stato il ritmo della mia vita con lui. “Via, via, vieni via di qui, /niente più ti lega a questi luoghi, /neanche questi fiori azzurri… /via, via, neanche questo tempo grigio /pieno di musiche /e di uomini che ti sono piaciuti… “ Perché dove x-10avrei potuto andare senza le nostre Marlboro rosse, là dove tutto era possibile, nell’immaginario di una musica sincopata che rispondeva al battito dei desideri, al battito del cuore?

E che importa se le parole delle sue canzoni hanno il senso del non senso, per quel disincanto e quell’ironia che sono la cifra della sua poetica?

Ascoltavo, allora…e ascolto, in questa sera speciale, l’urlo sommesso delle emozioni di un cantastorie istrione e vedo i suoi cieli, i suoi orizzonti, le sue pennellate di vita, la sua malinconia.

Perché tu puoi anche dire che  “Azzurro”, “Bartali”, “Topolino amaranto”, “Via con me”, “Sotto le stelle del jazz”, “Hemingway” e “Diavolo rosso” abbiano fatto sognare tre generazioni, ma chi le ha masticate sente ancora il sapore del tempo e delle sue illusioni.

E la musica va e ancora mi chiama “Vieni via con me…”

La sigaretta è finita… con la solitudine dei miei 80 anni. Ma “I solitari come me, tendenzialmente un po’ malinconici, che hanno difficoltà a vivere la superficialità delle cose, sono da sempre già un po’ vecchi”. (Paolo Conte)

– I pensieri di Elisabetta –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.