“Il cielo sotto Milano” presenta giovedì 22 dicembre “Frecass e vita del mè Milan”

Cultura e spettacolo

Milano 21 Dicembre – La Dual Band festeggia il Natale portando in scena una nuova produzione: Frecass e vita del mè Milan, spettacolo che nasce in collaborazione con la compagnia CETEC Dentro/Fuori San Vittore, che da anni si occupa di portare il teatro nelle carceri. Presenti sulla scena saranno i cinque attori-cantanti della Dual foto-6-_phstefano-aliprandiBand, un pianista, un fisarmonicista e tre attrici tra detenute ed ex-detenute, i cui racconti si intersecheranno con le canzoni, scelte fra i grandi classici dell’epoca d’oro della Mala milanese anni ’60. Un dialogo continuo, dunque, fra il “romanticismo” di una Mala trasfigurata dalla nostalgia (e anche dall’umorismo: il repertorio prevede volutamente anche canzoni comiche) e il presente – ben reale – di queste ragazze, con i loro ricordi e le loro speranze. Alcune canzoni sono di origine popolare (La storia di Rosetta, per esempio), mentre molte provengono dal repertorio dei grandi cantautori milanesi di quegli anni: Gaber, Jannacci, i Gufi, lo Strehler dell’indimenticabile Ma Mì; canzoni non di rado vestite di musica da quell’artista indimenticabile che è stato Fiorenzo Carpi. Da Aveva un taxi nero a Faceva il palo nella banda dell’Ortica, L’Armando, Via Broletto 34 e tante altre, lo spettacolo attraversa un pezzo di storia milanese e italiana, con un’attenzione particolare rivolta ai nostri giorni.

Lontana da intenti celebrativi, Frecass e vita del mè Milan è dedicato al grande Dario Fo che tanto diede di sé alla città di Milano e che le compagnie intendono festeggiare insieme in questa serata speciale. Lo spettacolo sarà seguito da un ricco buffet natalizio per proseguire tutti insieme la festa!

Sarà un caso che molti artisti della stagione d’oro del cabaret milanese avevano un rapporto molto stretto e intenso con la nostra Zona Quattro? Pensiamo a Jannacci, il menestrello dei Scarp de tennis, tutto ambientato all’Idroscalo, il cui studio medico era in Piazza Adigrat, e cantava “andava a Rogoredo”; a Fo, che stava a Porta Romana; al Palo della banda dell’Ortica… Parole e note che subito trasmettono nostalgia verso una Milano sparita; una Milano preziosa, che è bello raccontare ancora, specialmente ai più giovani che non c’erano e che non sanno che cosa vuole dire la nebbia vera: una nebbia che si fermava con le sue goccioline finissime sui cappotti, così come le note struggenti di Fiorenzo Carpi si fermavano – e si fermano ancora – nei nostri cuori

Frecass e vita del mè Milan”

22 dicembre 2016

ore 20.45

presso il Cielo sotto Milano

Via Molise, stazione ferroviaria del Passante di Porta Vittoria (Milano)

Contributo:15€ comprensivo della tessera Artepassante e del ricco buffet natalizio!

Info e prenotazioni al 3404763017/3389648850

organizzazione@ladualband.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.