Per giustificare ai genitori un occhio nero ragazza si inventa una rapina, denunciata

Cronaca

In lacrime, la giovane si è giustificata con i carabinieri sostenendo che non sapeva come spiegare ai genitori di avere un occhio nero. Temendo che la verità non fosse credibile, ha inventato una bugia ancora più grande. Una rapina completamente inventata, nel corso della quale i rapinatori, dopo averla minacciata con accento straniero, l’avevano rapinata e picchiata. I genitori si sono precipitati in caserma a denunciare quanto era accaduto. Ma la versione fornita dalla ragazza non ha convinto le forze dell’ordine. Messa alle strette, la ragazza ha confessato che si era inventato tutto e ha detto la verità. Troppo tardi per evitare una denuncia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.