Moschea: si riparte da zero. Majorino bocciato

Fabrizio c'è Milano
Milano 13 Luglio – Buone notizie per chi ha lottato contro le 2 moschee su aree pubbliche decise da Pisapia e Majorino.
Il Comune ha preso atto che la Legge Regionale sulle aree di culto rendeva nullo il bando presentato nel dicembre 2014 dallo stesso Comune. E cosi il provvedimento che assegnava le 2 aree comunali di Via Esterle e del Palasharp alle realtà più radicali dell’islamismo milanese dopo 4 anni di navigazione  torna al punto di partenza.
Chi, come me, ha sempre criticato l’assenza di garanzia sulla sicurezza, sull’origine dei fondi e sulla volontà di integrazione  delle realtà islamiche coinvolte non può che festeggiare la fine di questo incubo.
Ma qualche dubbio sulla capacità dei 2 assessori che hanno gestito questa partita sotto Pisapia, cioè Majorino e De Cesaris, bisogna sollevarlo. Hanno buttato via 4 anni per un procedimento che poi era sbagliato. Se non riescono a fare le cose in cui credono di più,  come la moschea, figuriamoci il resto!
.
Fabrizio De Pasquale, Consigliere Comunale di Forza Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.