Come si vota al ballottaggio e servizi per elettori disabili

Notizie in evidenza

Milano 18 Giugno –  Il 19 giugno 2016, dalle 7 alle 23: si voterà per il ballottaggio delle elezioni comunali. A Milano la sfida sarà tra Giuseppe Sala (centro-sinistra) e Stefano Parisi (centro-destra). Al primo turno l’ex commissario Expo Beppe Sala ha raggiunto il 41,59% delle preferenze contro il 40,90 dello sfidante Stefano Parisi, ex city manager del capoluogo meneghino dal 1997 al 2000 a fianco di Albertini.

Come si vota? Il ballottaggio è una sfida tra i due candidati sindaco che hanno ottenuto il maggior numero di voti validi al primo turno e risulterà eletto chi dei due candidati sindaco avrà ottenuto più voti validi. In caso di ulteriore parità di voti validi viene proclamato eletto sindaco il più anziano di età.

Si voterà solo domenica 19 Giugno, si riceverà una sola scheda riportando i nominativi dei due sfidanti. Possono votare tutti i cittadini, anche coloro che non hanno votato durante il primo turno delle amministrative, presentandosi al proprio seggio con un documento di riconoscimento e la tessera elettorale. I diciottenni che non avevano compiuto il diciottesimo anno d’età prima del 5 Giugno 2016 non possono recarsi al voto, in quanto il turno di ballottaggio è considerato una continuazione delle amministrative del 5 Giugno, per cui la platea dei votanti è relativa alla popolazione aventi diritto al voto al 5 Giugno 2016.

L’elettore deve tracciare una sola croce sul nome del candidato sindaco preferito.

Non è valido il voto disgiunto (esempio: lista A e candidato sindaco X, non collegato con la lista A). Non è ovviamente valido il voto a entrambi i candidati.

Documenti per votare

Gli elettori saranno ammessi al voto presentandosi nella propria sezione elettorale con un documento di identità e la tessera elettorale.

I documenti di identità per l’ammissione al voto sono:
– Carta d’identità
– Passaporto
– Patente
– Libretto di Pensione
– Porto d’armi
– Patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici
– Tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’Amministrazione dello Stato
– Tessere di riconoscimento rilasciate da ordini professionali o dall’Unione nazionale ufficiali in congedo d’Italia convalidata da un comando militare

Chi non ha ancora provveduto a ritirare la tessera elettorale o chi l’ha smarrita potrà recarsi all’Ufficio Elettorale di via Messina 52, e presso qualsiasi sede anagrafica.

L’Ufficio Elettorale e il salone anagrafico di Via Larga 12 osserveranno i seguenti orari:
– venerdì 17 giugno 2016: dalle 8.30 alle 19.00
– sabato 18 giugno 2016: dalle 8.30 alle 20.00
– domenica 19 giugno 2016: dalle 7.00 alle 23.00

Per il rilascio delle carte di identità tutte le sedi anagrafiche rimarranno aperte sabato 18 giugno 2016 e domenica 19 giugno 2016 dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 14,00 alle 17,00.

ZONA 2 – VIA PADOVA, 118
ZONA 3 – VIA SANSOVINO, 9
ZONA 4 – VIA OGLIO, 18
ZONA 4 – VIALE UNGHERIA, 29
ZONA 5 – VIA BOIFAVA, 17
ZONA 6 – VIA LEGIONI ROMANE, 54
ZONA 7 – PIAZZA STOVANI, 3
ZONA 7 – VIA PARAVIA, 26
ZONA 8 – VIA QUARENGHI, 21
ZONA 8 – PIAZZALE ACCURSIO, 5
ZONA 9 – VIA BALDINUCCI, 76
ZONA 9 – LARGO DE BENEDETTI, 1
ZONA 9 – VIA G.B. PASSERINI 5

Coloro che intendono ritirare le tessere elettorali di altre persone (anche non parenti) debbono presentare copia dei documenti di identità degli interessati (passaporto, carta di identità o patente).

Servizi per elettori diversamente abili

Trasporto gratuito.

Per il giorno della votazione il Comune di Milano organizza un servizio gratuito per il trasporto delle persone disabili residenti in Milano ed effettivamente domiciliate in Milano il giorno della votazione.

Il servizio “trasporto disabili”, tramite il quale l’utente viene accompagnato alla sede di voto e riaccompagnato al proprio domicilio, è un servizio gratuito e può essere richiesto direttamente all’Ufficio Autopubbliche del Comune di Milano telefonando ai numeri 02.88465290 02.884.45754 oppure 02.884.45750.
e-mail:  MTA.Autopubbliche@comune.milano.it

L’Ufficio si incarica di avvertire l’utente dell’ora a cui l’autopubblica passerà al suo domicilio per prelevarlo e del numero della vettura.
Per accedere al servizio è necessario avere un certificato di invalidità rilasciato dall’A.S.L., anche precedentemente e per altri scopi, farne una copia ed esibirla, insieme a un documento di identità, al conducente dell’autopubblica. Al ritorno l’utente dovrà consegnare al conducente la copia del certificato di invalidità con il timbro e la firma del Presidente del seggio presso cui ha votato. Nel caso in cui il richiedente sia un soggetto non deambulante, può usufruire degli appositi seggi allestiti in sedi elettorali prove di barriere architettoniche (allegato sedi disabili). In questa circostanza, l’elettore deve essere munito di ulteriore copia del certificato di invalidità, da consegnare al Presidente del seggio elettorale.

L’Ufficio Autopubbliche è a disposizione per qualsiasi informazione e per le prenotazioni ancora per la giornata di oggi, venerdì, dalle ore 9:00 alle 12:00 e dalle ore 13:30 alle 16:00.
telefono 0288465290 – 0288465292 – 02.884.45750
e-mail:  MTA.Autopubbliche@comune.milano.it

Per gli elettori disabili e portatori di handicap che si trovassero in difficoltà ad accedere alla sala della votazione è stato predisposto un servizio di emergenza, con mezzi tipo trattorini cingolati atti al superamento delle barriere architettoniche, che risponde al seguente numero verde 800851333.

Il voto assistito

Gli elettori con grave infermità possono essere accompagnati all’interno della cabina elettorale da un altro elettore, per poter eseguire la votazione.
E’ possibile inoltre richiedere al Comune di apporre un timbro sulla tessera elettorale che attesti il diritto permanente di poter usufruire del voto assistito.
La richiesta di apposizione del timbro va inviata all’Ufficio Elettorale di via Messina 52, con la documentazione sanitaria rilasciata dalla ASL competente che certifica l’impossibiità di esercitare autonomamente il diritto di voto.

Per gli elettori non vedenti è sufficiente esibire, oltre alla tessera elettorale in originale e a un valido documento d’identita’, il libretto nominativo di pensione, rilasciato dall’INPS oppure il verbale della Commissione Sanitaria Unica per l’accertamento delle condizioni visive (artt. 2 e 3 Legge 138/2001).
La domanda per ottenere il timbro sulla tessera elettorale può essere presentata anche da persona diversa dall’elettore interessato, purché in possesso di:
• delega (su carta semplice)
• fotocopia di un valido documento d’identità dell’interessato
• tessera elettorale in originale dell’interessato
• documentazione sanitaria rilasciata dalla ASL competente

 Domanda voto assistito

– idonea documentazione sanitaria rilasciata dal Funzionario Medico designato dalla ASL competente.

Nella domanda va indicato l’indirizzo dell’abitazione dell’elettore e un recapito telefonico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.