Due persone muoiono sui binari, martedì nero per le ferrovie lombarde

Lombardia

Milano 11 Maggio – Due drammi distanti geograficamente, ma tremendamente simili. Due persone morte in circostanze quasi uguali tra loro, a distanza di pochi minuti l’uno dall’altro. Giornata tragica, quella di martedì, in Lombardia, dove due persone – le cui identità non sono state ancora rese note – sono morte in due incidenti ferroviari.

Il primo, alle 14.46, è avvenuto a Vercurago, nel lecchese, tra le stazioni di Calzoziocorte e Lecco. Sul posto sono intervenuti i medici del 118 con un’ambulanza e un’auto medica, ma per la vittima non c’è stato nulla da fare.

Poco più di dieci minuti dopo, alle 14.57, una seconda persona è morta dopo essere stata travolta da un treno a Brescia, in zona via Gatti, tra le stazioni di Rozzato e del capoluogo. Anche lì, il 118 è intervenuto con due mezzi, ma i medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso della persone investita.

Al momento non è chiaro se le due morti siano stati causate da un incidente o da un gesto volontario.

Le due tragedie hanno mandato letteralmente in tilt la circolazione dei treni. Sulla linea Tirano-Sondrio-Lecco-Milano si registrano ritardi fino a 120 minuti e cancellazioni. Scene praticamente identiche sulle direttrici Verona-Brescia-Treviglio-Milano e Lecco-Carnate-Milano. (Milanotoday)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.