Milano, capitale internazionale del design fino a settembre, alla XXI Triennale

Cultura e spettacolo

Milano 2 Aprile – Apre ufficialmente a Milano la XXI Esposizione Internazionale, dal titolo “21st Century. Design After Design”.

Dopo 20 anni dall’ultima edizione, torna la grande manifestazione che per oltre 5 mesi racconterà la storia, il presente e il futuro del design, di cui Milano è capitale internazionale, creativa e produttiva.

triennale
La XXI edizione si svolgerà in modo inedito, non solo presso il palazzo della Triennale, ma anche in moltissimi altri spazi della città che ospiteranno mostre, eventi, festival e convegni: dalla Fabbrica del Vapore all’Hangar Bicocca, dai campus universitari del Politecnico e dello Iulm al Museo della Scienza e della Tecnologia, dal Mudec al Palazzo della Permanente al Museo Diocesano, da Base Milano nello spazio Ex Ansaldo fino alla Villa Reale di Monza.
La manifestazione, che è stata realizzata grazie al sostegno del BIE (Bureau International des Expositions), si allargherà anche al Parco Sempione, dove le passate edizioni della Triennale hanno lasciato segni importanti come la Torre del Parco, il Teatro Continuo di Burri, il Bar Bianco, i Bagni Misteriosi di Giorgio de Chirico.
È previsto un biglietto che comprende la visita a tutte le 20 esposizioni in programma e un pass stagionale, valido fino al termine dell’Esposizione il 12 settembre.
Del budget previsto di 12 milioni di euro, ha fatto sapere il direttore della Triennale, Andrea Cancellato, sono stati usati 11,5 milioni.

Dopo 20 anni dall’ultima edizione, torna la grande manifestazione che per oltre 5 mesi racconterà la storia, il presente e il futuro del design, di cui Milano è capitale internazionale, creativa e produttiva.

La XXI edizione si svolgerà in modo inedito, non solo in Triennale, ma anche in moltissimi altri spazi della città che ospiteranno mostre, eventi, festival e convegni: dal Palazzo dell’Arte in viale Alemagna alla Fabbrica del Vapore, dall’Hangar Bicocca ai campus universitari del Politecnico e dello Iulm, dal Museo della Scienza e della Tecnologia al Mudec, dal Palazzo della Permanente al Museo Diocesano, da Base Milano nello spazio Ex Ansaldo fino alla Villa Reale di Monza.

La manifestazione, che è stata realizzata grazie al sostegno del BIE (Bureau International des Expositions), si allargherà anche al Parco Sempione, dove le passate edizioni della Triennale hanno lasciato segni importanti come la Torre del Parco, il Teatro Continuo di Burri, il Bar Bianco, i Bagni Misteriosi di Giorgio de Chirico.

È previsto un biglietto che comprende la visita a tutte le 20 esposizioni in programma e un pass stagionale, valido fino al termine dell’Esposizione il 12 settembre, per un viaggio immersivo nel mondo del design. (Italia Oggi)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.