Teatro Carcano: Iacchetti e Covatta in “Matti da slegare”

Cultura e spettacolo

Milano 26 Febbraio – MATTI DA SLEGARE con Giobbe Covatta, Enzo Iacchetti, regia di Gioele Dix
Teatro Carcano fino al 13 marzo.

A raccontare la vicenda dei “matti” Giovanni e Elia e il loro percorso di reinserimento nella società un formidabile terzetto formato da Giobbe Covatta e Enzo Iacchetti con Gioele Dix alla regia, tre fra i più apprezzati, popolari e socialmente sensibili personaggi dello spettacolo. Le loro caratteristiche artistiche garantiscono un approccio a un tema delicato come quello della malattia mentale che è fresco, ironico, addirittura spassoso e divertente. Nessun tentativo di patetismo, né traccia di retorica in questo leggero ma intenso ritratto di vita e amicizia, di passioni e dolori, di fobie e scelte coraggiose.
Elia e Giovanni dopo aver vissuto in una struttura psichiatrica dove sono diventati inseparabili, vengono “promossi” e mandati a vivere da soli in un appartamento nel centro della città. Si tratta di una prova molto importante per loro: dovranno provare a inserirsi nella società civile e dimostrare di saper badare a se stessi. Elia, che non ha mai conosciuto il padre, aveva vissuto sempre solo con la madre, imbastendo con lei un rapporto morboso ed esclusivo; alla sua morte si era rivelato totalmente incapace di prendersi cura di sé e il ricovero era stato inevitabile. Il lungo trattamento terapeutico non ha fiaccato la sua profonda sensibilità e un senso innato dell’autoironia. Giovanni, il compagno di avventura, è un omaccione dai modi ruvidi e spicci, fissato col cibo e col sesso, che non ha ancora avuto modo di sperimentare. È generoso e impulsivo, la sua fragilità è segno del disperato tentativo di cancellare le ferite procurategli da una madre alcolista e un patrigno violento.
Tratto dalla commedia Elling & Kjell Bjarne del norvegese Axel Hellstenius, lo spettacolo racconta il percorso tortuoso ma esaltante che condurrà i due “matti” a slegarsi dai fantasmi piccoli e grandi che li hanno resi infelici per gran parte della loro vita. Entrambi riusciranno a trovare una strada personale per il reinserimento nel mondo. Il “cocco di mamma” troverà nella poesia e nella forza comunicativa delle parole la propria ragione di vita, mentre lo “scimmione” si accorgerà di poter essere utile agli altri con il suo lavoro e il suo buon cuore.
La serata di giovedì 25 febbraio sarà dedicata a Fondazione Progetto Arca, onlus che opera per il sostegno delle persone più fragili e per il loro reinserimento sociale, di cui Enzo Iacchetti è da anni sostenitore e testimonial.

da martedì a giovedì e sabato ore 20,30 – venerdì ore 19,30 – domenica ore 16
Durata 2 ore + intervallo – Prezzi euro 34,00/25,00 –
Prenotazioni 02 55181377 – 02 55181362

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.