La sinistra riparte con le moschee. Abbiano il coraggio di confrontarsi con i residenti  

Approfondimenti Fabrizio c'è

Milano 25 Febbraio – Non si conoscono ancora le motivazioni per cui la consulta ha bocciato la legge Regionale sui luoghi di culto dopo l’impugnazione da parte del Governo Renzi.

Ma tanto basta per far esultare Majorino, Ambrosoli e compagni. E così la sinistra rilancia l’idea di assegnare subito le aree comunali per le moschee a Lampugnano e in Via Esterle (Via Padova). piccardo-majorino
Sono veramente degli irresponsabili. Esultano perché vorrebbero assegnare, a prezzi di saldo, dei locali senza aver pianificato un inquadramento urbanistico che tenga conto di compatibilità ambientali, parcheggi, trasporti. Senza le procedure fissate dalla legge sarebbero totalmente carenti i profili legati alla sicurezza.Il Comune di Milano vorrebbe assegnare  ad Associazioni che non hanno fornito nel bando informazioni preventive sulla provenienza delle risorse finanziarie che investiranno. Lo faranno cammin facendo!

Fra le associazioni partecipanti ci sono gruppi inseriti nelle black list dei fiancheggiatori del terrorismo in altri paesi.

Rimane poi aperta una questione di metodo: se altre confessioni religiose, si sono date un inquadramento istituzionale e delle gerarchie e hanno firmato una Intesa con lo Stato Italiano, perché dovremmo premiare associazioni che non hanno compiuto questo passo, né sottoscritto la Carta dei Valori del Ministero degli Interni?

Fortunatamente, i ricorsi presentati dagli stessi partecipanti e la netta opposizione del centrodestra non consentono di far partire la costruzione delle moschee prima delle elezioni.

Ma siamo prontissimi a organizzare un confronto e dei dibattiti nelle zone di Via Esterle e Lampugnano: vengano Majorino, Sala e i 5 Stelle a spiegare ai residenti la loro decisione di far costruire 2 moschee senza concrete garanzie.
Fabrizio De Pasquale, Consigliere Comunale di Forza Italia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.