Russia: notte da nababbo per un clochard nascosto nel centro commerciale alla chiusura

Esteri

Milano 22 Gennaio – Una simpatica vicenda quella avvenuta nella città russa di Tambov. Un clochard, all’ora della chiusura, si è nascosto nei bagni femminili di un centro commerciale “Europa”. Appena rimasto solo, il senzatetto si è subito recato nel reparto alimentari dove ha fatto scorta di alimenti costosissimi, cognac e cioccolata. Poi si è recato dritto nel reparto mobili di lusso dove si è dapprima accomodato su un costoso divano, poi ha provato tutti i migliori letti. Ha bevuto e mangiato tutto quanto ha voluto per l’intera notte, facendo la spola tra i letti e il supermercato. Poi, all’alba, sazio e felice, si è nascosto nuovamente nei bagni femminili, aspettando l’apertura. Mischiandosi poi tra folla, si è dileguato.

Le guardie del turno di notte hanno dichiarato che in effetti i sensori di movimento avevano registrato qualcosa, ma come era già capitato altre volte e la cosa era stata scambiata per un falso allarme, dovuto forse alla caduta accidentale di merci dagli scaffali.

La vera storia è venuta a galla solo dopo la visualizzazione dei filmati della videosorveglianza. L’amministrazione del centro commerciale, però, ha deciso di non sporgere alcuna denuncia, forse per non farsi una cattiva pubblicità o forse, più semplicemente, sapendo che il senzatetto non sarebbe stato in grado di risarcire i danni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.