Una nuova giunta per Regione Lombardia

Approfondimenti Lombardia

Milano 24 Ottobre – Ieri nel tardo pomeriggio in una riunione della Giunta regionale, il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni ha reso note le novità all’interno dell’esecutivo, dopo l’arresto del vicepresidente e assessore alla Sanità Mario Mantovani. fabrizio-sala10Il più rilevante passaggio riguarda l’assessore all’Housing sociale Fabrizio Sala: assume la carica di Vice Presidente della Regione mantenendo le attuali deleghe.

Gigalleraulio Gallera, prima sottosegretario, diventa Assessore al Reddito di Autonomia e all’Inclusione Sociale. Francesca Brianza, consigliere regionale della Lega Nord, entra in Giunta come Assessore con delega al Post Expo e alla Citta’ Metropolitana. Brianza-assessore-regionaleGustavo Cioppa: magistrato di Cassazione entra in Giunta come Sottosegretario alla Presidenza.

melazzini_ppianoR400Contestualmente sono rimodulate le deleghe degli assessori Mario Melazzini e Mauro Parolini. Il primo assumerà anche la delega all’Universita’ e il suo assessorato concentrerà le attività a sostegno della ricerca e dell’innovazione. Mauro Parolini invece coordinerà le politiche a favore delle imprese nel loro complesso, assumendo la denominazione di “Assessore allo Sviluppo Economico”. paroliniIl presidente Roberto Maroni si è congratulato con i nuovi membri della Giunta che hanno garantito la disponibilità a lavorare, con il massimo impegno, nell’interesse dei cittadini lombardi.

“Nell’accettare il prestigioso incarico rinnovo la mia stima piu’ sincera alla collega Valentina Aprea che, come me, e’ stata in corsa per questa carica”. Così le prima parole di Fabrizio Sala, neo vicepresidente. “Si apre un momento straordinario per la Lombardia – ha aggiunto – un momento in cui bisognerà lavorare per prolungare il successo dell’esposizione universale, concretizzando il potenziale di quelle relazioni stabilite a livello internazionale con Governi, regioni e delegazioni economiche da tutto il mondo”.

“Con la nomina odierna – ha concluso Sala – si apre un nuovo capitolo per la Lombardia. Oggi ripartiamo con nuovo slancio e ci mettiamo alle spalle le ingiuste critiche rivolte nei giorni scorsi a una Giunta che invece ha sempre lavorato bene, rispettando le scadenze che si era prefissata. Abbiamo raggiunto risultati enormi: da Expo alla riforma sanitaria fino ad arrivare alla sperimentazione del reddito di autonomia. Come ho gia’ avuto modo di dire, la Giunta Maroni è una Giunta visionaria”.

Rimangono nelle mani del presidente Roberto Maroni le deleghe di Mario Mantovani: “C’e’ la riforma da attuare e entro fine anno dovremo nominare tutti i nuovi dg, bisogna procedere al riassetto e serve la guida del presidente” ha giustificato così la sua scelta il governatore lombardo. A chi gli chiedeva fino a quando manterrà l’incarico, Maroni ha poi risposto: “Fino a quando la riforma sarà attuata, volendo anche fino al 2018, ma non è questo il problema”. È così rinviata la nomina del “super assessore” al Welfare, previsto proprio dalla riforma, con deleghe sia alla Sanità che alle Politiche Sociali. Sarà il magistrato Gustavo Cioppa, entrato in giunta come sottosegretario, a coadiuvare il presidente in questo compito.

Forza Italia rimarrebbe così con una poltrona in meno in Giunta. A tal proposito il governatore lombardo ha precisato che “nessuno esce ridimensionato, a me non interessano i metodi da ‘manuale Cencelli’”. Maroni ha anche sostenuto che “uno non valuta il proprio ruolo politico sulla base della quantità delle cose che ha, ma sulla qualità” e ad esempio, ha detto “il reddito di autonomia”, delega affidata a Giulio Gallera (FI) “e’ una cosa straordinariamente importante”, anzi, ha aggiunto “non credo che ci sia una delega più importante di questa per uno che si vuole occupare di sociale, degli altri e del proprio territorio”.

Proprio riguardo Giulio Gallera dalla giornata di ieri esce un’altra importante novità: assumendo il nuovo incarico di assessore, si è infatti dimesso da coordinatore cittadino di Milano per Forza Italia. Al suo posto è stato nominato il consigliere regionale Fabio Altitonante.

Gabriele Legramandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.