Atm point, da settembre una app per evitare le code

Cronaca

Milano 26 Agosto – A Milano lo hanno da poco introdotto anche le Poste. E ora tocca ad Atm. L’azienda di trasporti introduce – in via sperimentale – un sistema «taglia code» per i suoi Atm Point. L’obiettivo è evitare la tradizionale ressa post vacanze per il rinnovo degli abbonamenti (in particolare gli studenti). E per farlo, si appella alla tecnologia. Così, dopo l’introduzione dei sistemi tipo Nfc e la possibilità di acquistare i biglietti «elettronici» via sms e via app, Atm amplia da settimana prossima le possibilità offerte dalla sua app ufficiale «Atm Milano» con la funzione «Atm Point».

A cosa serve?

Chi ha uno smartphone (con piattaforme mobile iOs, Android e Windows Phone) potrà usare gratuitamente la nuova funzione dell’applicazione per prenotare il numero «elimina-code», ottimizzando così i tempi di attesa agli sportelli presenti nelle stazioni della metropolitana. Il sistema è semplice: si prende un numerino virtuale che si inserisce nel flusso di tutti gli accessi, compresi anche quelli cartacei che si staccano all’Atm Point. E si può così aspettare il proprio turno in piena libertà, anche a casa, per poi presentarsi al momento giusto.

Come funziona

La app – creata dai tecnici aziendali – permette di vedere quante persone sono in attesa in ciascun Atm Point reale (la nuova funzionalità sarà attiva da settembre per gli Atm Point di Duomo, Cadorna, Centrale, Garibaldi, Loreto e Romolo), lasciando al cliente la libertà di scegliere a quale ufficio gli convenga andare. Una volta scelto l’Atm Point più adatto alle proprie esigenze e preso il relativo numero attraverso lo smartphone, si può tenere d’occhio la situazione: aggiornando la pagina si vede infatti quale numero è stato appena chiamato, per muoversi così in tempo (in questa fase, spiegano dall’azienda, non sono disponibili le «notifiche push» che comunicano all’utente l’arrivo del proprio turno).

«Migliorare la qualità della vita di chi viaggia»

Una volta chiamato il numero, questo scade e non è più possibile utilizzarlo.
«Atm si conferma all’avanguardia nell’offerta dei servizi al cliente. L’azienda nell’ultimo anno ha proposto numerosi progetti – ricorda il presidente e direttore generale dell’azienda Bruno Rota – per migliorare la qualità della vita di chi viaggia sui mezzi pubblici, grazie ai servizi connessi al trasporto: dall’acquisto dei biglietti via sms o attraverso la app, al pagamento della sosta con lo smartphone e ora con questa importante e rivoluzionaria innovazione per eliminare le code ai Point». Per l’assessore alla Mobilità, Pierfrancesco Maran, si tratta di «una piccola grande innovazione che credo possa essere molto utile a tutti noi che ci ricordiamo le code chilometriche per rinnovare un abbonamento».

Pierpaolo Lio (Corriere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.