Expo Belle Arti: apertura straordinaria di Palazzo Clerici fino al 6 settembre

Cultura e spettacolo

Milano 6 Agosto – La storica dimora milanese ospita la famosa Galleria degli Arazzi, affrescata da Giambattista Tiepolo. Proprio al pittore veneziano è dedicato uno dei percorsi artistici organizzati da Regione Lombardia in occasione di Expo 2015. Orario: dalle 11 alle 20.

Palazzo Clerici era la dimora della ricca ed influente famiglia patrizia milanese dei Clerici, ed è situata a Milano, nell’omonima via. Nel Settecento l’antico palazzo padronale venne completamente modificato ad opera del Marchese Anton Giorgio Clerici (1715-1768) il quale ne fece una delle dimore più sfarzose della Milano dell’epoca, con la realizzazione della famosa Galleria degli Arazzi affrescata sulla volta da Giovanni Battista Tiepolo nel 1741. Si tratta di una dimora di grandissimo valore artistico, che grazie ad Expo Belle Arti – l’iniziativa di Regione Lombardia volta a promuovere il patrimonio storico e culturale milanese e lombardo in occasione di Expo 2015 – sarà aperta al pubblico in via eccezionale fino al 6 settembre, dalle 11 alle 20.

Proprio al Tiepolo è infatti dedicato uno dei percorsi culturali individuati da Vittorio Sgarbi, critico d’arte di fama internazionale e curatore di Expo Belle Arti.

Il palazzo, come lo conosciamo oggi, è opera del restauro e abbellimento finanziato dal marchese Anton Giorgio Clerici, che nel 1722, a soli sette anni di età, a seguito della morte del padre e del nonno, ereditò il titolo di Marchese, divenendo erede unico dell’intera fortuna accumulata dalla famiglia, fra le maggiori della Milano del tempo. A seguito del matrimonio con Fulvia Visconti avvenuto nel 1733, il Marchese avviò un’importante campagna di lavori nel palazzo di famiglia.

L’intervento di maggior impegno della campagna di abbellimento ha luogo negli anni quaranta del settecento con la commissione all’artista più affermato sulla scena, Giambattista Tiepolo, dell’affresco della Galleria degli Arazzi. Il pittore all’epoca si trovava a Milano impegnato negli affreschi delle cappelle della Basilica di Sant’Ambrogio, ed aveva già lavorato per il nonno del Marchese Clerici, Carlo Archinto, per il quale aveva realizzato l’importante ciclo di affreschi nel Palazzo di famiglia, distrutto durante la seconda guerra mondiale. La realizzazione dell’affresco avvenne a seguito di una lunga fase di progettazione, testimoniata da numerosi studi in parte pervenuti. La complessità dell’opera era in parte dovuta alla configurazione dell’ambiente, stretto ma estremamente lungo (5 metri di larghezza e 22 di lunghezza). Nella volta è rappresentata La corsa del carro del Sole tra le divinità dell’Olimpo, contornata dalle Allegorie dei quattro Continenti e dalle Allegorie delle Arti.

***

I percorsi culturali di Expo Belle Arti (per maggiori dettagli www.expo2015.regione.lombardia.it)

Itinerari milanesi:

  • Bramante (Santa Maria in San Satiro  e Santa Maria delle Grazie)
  • Tiepolo (Palazzo Clerici)
  • Raffaello e Caravaggio ( Pinacoteca di Brera e Pinacoteca Ambrosiana)

Itinerari lombardi:

  • Milano Cristiana e le sue Abbazie
  • Milano Archeologia
  • Lombardia Cristiana
  • Sacri Monti
  • Siti Palafitticoli
  • Incisioni rupestri
  • I Longobardi in Italia
  • Museo del Violino di Cremona e chiesa di san Sigismondo
  • Le vie della Fede
  • Il Duomo, la Reggia e Parco di Monza; ville gentilizie della Brianza
  • I navigli di Leonardo
  • Capitolium e Brescia romana
  • Mantova e Sabbioneta
  • Il Liberty in Lombardia
  • Santuario di Tirano, trenino del Bernina e palazzo Vertemate
  • Cappella Suardi e accademia Carrara
  • La Certosa di Pavia e le chiese romaniche
  • Le ville sul lago di Como e chieda di sant’Abbondio
  • Itinerario Manzoniano di Lecco
  • Casa Ludovico Pogliaghi e Villa Panza di Biumo

Ufficio stampa Expo Belle Arti per Regione Lombardia

Cinzia Ghilotti                                                    Alessandro Pavanati

ghilotti@secrp.it                                                pavanati@secrp.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.