GP Ungheria, un fantastico Vettel porta la Ferrari alla vittoria

Sport

Milano 27 Luglio – Un eccezionale Sebastian Vettel porta la Ferrari alla vittoria nel GP d’Ungheria: è il secondo successo della stagione per il tedesco (dopo la Malesia) e il 41° in carriera (eguagliato Senna). La gara più pazza del 2015 vede anche le due Red Bull di Kvyat (2°) e Ricciardo (3°) sul podio. DV2090903_mediagallery-pageVerstappen a 17 anni è strepitoso 4° con la Toro Rosso. Migliore gara dell’anno per la McLaren e per Fernando Alonso: 5°. Delusione Mercedes: Hamilton 6°, Rosberg 8°. Lewis si consola allungando nel Mondiale su Nico: ora è a +21.

CHE NUMERI — Partenza strepitosa delle Ferrari: 1° Vettel, 2° Raikkonen. Al primo giro Hamilton sbaglia, va lungo e si ritrova 10°. Al 19° giro Raikkonen segnala un problema al muso: persa la telecamera. Le rosse volano sulle soft: le rimontano rispettivamente al 22° (Vettel) e al 23° giro (Raikkonen). Dopo il primo valzer di pit stop Seb è ancora largamente al comando, con 6”1 su Raikkonen e 12”1 su Rosberg. Hamilton risale in quinta posizione, subito dietro CK1uT-gW8AAsxVD_mediagallery-articleRicciardo. Al 29° giro Lewis passa Daniel e si porta al quarto posto. Al 41° giro Kimi comunica al box di avere una perdita di potenza della power unit. Al 43° giro Hülkenberg perde l’ala anteriore e va a sbattere contro le barriere: virtual safety car e poi Safety car vera. Tutti i big approfittano per rientrare ai box: i due ferraristi passano sulle medie, così come Hamilton e Rosberg. Annullato il vantaggio delle due rosse.
KIMI OUT — La Safety car va avanti fino al 49° giro per permettere di ripulire la pista dai detriti lasciati dalla Force India di Hülkenberg. Alla ripartenza della gara Rosberg passa subito Raikkonen e si porta al 2° posto. Hamilton si tocca con Ricciardo: l’inglese deve rientrare al box per cambiare il muso (e mettere le soft). Raikkonen deve cedere il passo anche a Ricciardo. Vettel è primo con 1”4 di vantaggio su Rosberg, al 52° giro; Ricciardo 3°. vettel1Raikkonen ai box: riparte dopo grossi problemi, perdendo una vita. Drive through per Hamilton, per l’incidente con Ricciardo: si ritrova 12°. Raikkonen si ritira definitivamente al 57° giro. Contatto Ricciardo-Rosberg: Nico fora ed è costretto a rientrare ai box. Anche Ricciardo ai box: sostituito il muso. E così Vettel va a vincere in scioltezza davanti a Kvyat e Ricciardo. (La Gazzetta dello Sport)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.