Il centro sociale il Cantiere apre la stagione dei cenacoli abusivi

Milano Società

Milano 13 Luglio – L’antagonista a la page da domani fino a fine agosto potrà emigrare da santa Margherita e ritornare nei week end nel bel mezzo delle barricate: ecco un cartellone di incontri che si presenta dai muri dell’intera città  e propone, ad esempio, la rassegna “let’s make our Expo”. Chi può, salta sulla potente Harley Davidson o sulla Porsche, lascia la villa di famiglia  a Forte dei Marmi e  raggiunge i  giardinetti spelacchiati e defunti cantiere3di alberi di piazza Selinunte, dove il comitato “Abitanti San Siro” e il “Cantiere” organizzano festival, cene, dibattiti, balli, ubriacature, sballi e incontri romantici al chiar di luna nell’asfalto rovente. E’ prescritto lo smoking antifascista. L’alternativo militante potrà gironzolare nei  mercatini di abiti della nonna  e vintage.

I manifesti  che lanciano gli  accattivanti eventi  mondani per i black blok e punkettine chic sono comparsi come funghi sui muri della città soprattutto in zona movida, dove il balordo, l’azzeccagarbugli, il punkabbestia con censo, il nottambulo bocconiano deambula di sera prima dell’amata transumanza al mare. S’inaugura dunque la season antagonista. Il Lapo di turno, il giovin signore  del Quatrilatero mai stanco di cortei “ antifa” e di okkupazioni  e  mai sazio di feste potrà così  tirar tardi nei  tanti  fine settimana  dell’estate meneghina nel “barrio”  più caldo della città, a San Siro, regno degli abusivi di case popolari, di racket, di picciotti, di nostalgici degli anni di piombo: il Cantiere offre coi vini della casa anche  una cantiere1)atmosfera “contro” che il fighetta non trova certo sul molo della Costa Smeralda o di Portofino, e neppure più al Leoncavallo o al Conchetta, ormai scoppiati e out.

Da lunedì quasi tutte le sere l’osteria ambulante proposta dalla potente  organizzazione di eventi e ristorazione senza scontrini  Cantiere  apre e disseta il milanesino bene che vuole respirare un po’ di  aria di mala, di Vallanzasca e BR. Da non perdere oltre alla rassegna dei fai da te con l’expo gli interessanti video di militanti antagonisti girati a Kobane e proiettati durante le serate. Farà moda raggiungere i curdi (o le curde?) e fingere di lottare per il proletariato delle montagne di laggiù, contro l’Isis, gli amerikani e pure i turchi?.cantiere2

Vogliamo mettere che il Lapo di turno a settembre deciderà di partire per Kobane, e che farà tendenza  nella prossima season  andare a combattere in quella città desolata ? In questo caso le occupazioni abusive di case sfitte scemeranno a Milano e se ne avantaggeranno i senza casa in lista di attesa.

Per gli appuntamenti del San Siro Street Festival  leggere i manifesti incollati abusivamente in tutta la città.

DA NON PERDERE gli appuntamenti clou:

Aperitivo con la ciclostaffetta partigiana

Presentazione del libro Dentro Kobane

Cena meticcio

Sfilata con abiti di seconda mano

Concerto di pizzica

Jam di graffitari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.