Borghetto Lodigiano: maxi rissa al parco tra 60 egiziani e il sindaco lo chiude

Lombardia

Milano 12 Luglio – Maxi rissa venerdì sera al parco pubblico di Borghetto Lodigiano tra una sessantina di immigrati egiziani iniziata per un diverbio tra donne e finita con feriti e contusi. Immediata la reazione del sindaco leghista della cittadina, Giovanna Gargioni: «Ho chiuso il parco alla sera – spiega – non metto a repentaglio la sicurezza dei miei concittadini per colpa di immigrati incivili che non conoscono le basilari regole della nostra comunità. rissa egizianiHo contattato prefetto e questore chiedendo un immediato supporto. Voglio riconsegnare in tempi celeri ai miei concittadini uno spazio bello e sicuro che oltre a meritarsi gli appartiene. Un avvertimento ai protagonisti di questa vicenda – conclude – qui non c’è spazio per voi». Sull’episodio è intervenuto anche il deputato della Lega Nord Guido Guidesi: «Siamo di fronte all’ennesima dimostrazione che per alcune comunità l’integrazione è impossibile. L’immigrazione incontrollata voluta dal Pd e dalla sinistra causa insicurezza e disagi a comunità prima di oggi tranquille. Siamo arrivati al limite, non tollereremo mai più soprusi o tentativi di colonizzazione territoriale da parte di comunità straniere. Segnalerò subito l’episodio all’incapace ministro dell’Interno, fosse per me – dice Guidesi – i protagonisti di questa brutta storia sarebbero già stati rispediti in Egitto a calci». (Corriere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.