Seconda domenica del mercato di Pagano: continua il flop

Milano
Milano 13 Ottobre – Sono cadute nel vuoto le richieste di ambulanti e residenti per spostare il lato di esposizione delle bancarelle del mercato di Pagano che anche oggi è stato posizionato sotto le abitazioni. A poco sono servite le rassicurazioni della referente zonale dell’assessore (in)competente per adoperarsi in tal senso. Siamo solo alla seconda domenica e le proteste non accennano a diminuire. I residenti sono stati svegliati molto presto a causa del trambusto provocato da chi monta il proprio banco e dai generatori di corrente dei furgoni alimentari. Il maltempo e la poca merce esposta non aiutano gli acquisti. L’amministrazione continua a ribadire che il mercato è sperimentale, come tanti altri progetti in città per cui non si ha il coraggio di prendere posizione per non scontentare nessuno. Così com’è il mercato non ha senso se non quello di togliere parcheggi ai residenti. Infatti, sono stati cancellati almeno 30 posti auto per disegnare le strisce per gli autobus che non possono più andare fin sotto al Castello. Un mercato del genere sarebbe importantissimo per un quartiere periferico sprovvisto di servizi come, ad esempio, Muggiano. Ci auguriamo che D’Alfonso capisca che ha sbagliato e riconosca i propri errori. Forza Italia continuerà a dare voce alla protesta e con il comitato dei cittadini ha pronte alcune iniziative. Il periodo natalizio si avvicina e per i commercianti di corso Vercelli e via Belfiore il parcheggio di Pagano è di vitale importanza per sperare in un incremento delle vendite.
 Alessandro De Chirico 
Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.